Volkswagen Scirocco GT24

La nuova sportiva Volkswagen debutta in pista in occasione della massacrante 24h del Nurburgring. La Scirocco dovrà affrontare rivali come BMW Serie 1 Coupè e Mercedes CLC

Volkswagen Scirocco GT24 ha partecipato il 24 Maggio di quest’anno alla massacrante 24 Ore del Nurburgring, una delle corse di durata più insidiose sul panorama mondiale. Un debutto insolito, un’operazione di marketing che non lascia dubbi sulla connotazione sportiva che Volkswagen intende dare alla neonata Scirocco. Pur essendo una vettura da pista l’aspetto è non manca di una certa eleganza, con poche decalcomanie bianche applicate su un’inedita tonalità di blu elettrico.

Il propulsore è il pluripremiato 2.0 TFSI turbo a iniezione diretta portato a 325 CV con una coppia di 340 Nm a 2.100 giri. La trazione è anteriore mentre il cambio è l’efficace DSG a doppia frizione. La potenza scelta appare alla portata di questo poliedrico propulsore, basti pensare all’Audi TT-S regolarmente omologata per l’uso stradale con questo motore nel power step da ben 272 cavalli. Salta subito all’occhio l’assetto super ribassato abbinato ad un inedito, cattivissimo kit estetico, capace di migliorare il già soddisfacente coefficente di penetrazione aerodinamica della nuova Scirocco. Il paraurti anteriore è completamente nuovo, munito di tre grandi prese d’aria e completato da un labbro inferiore a dir poco rasoterra. I passaruota allargati sono raccordati da muscolose minigonne. Il posteriore dice la sua con un paraurti “racing” munito di estrattore aerodinamico e un singolo scarico centrale di generose dimensioni. Ciliegina sulla torta una monumentale ala in fibra di carbonio che lascia ben pochi dubbi sugli intenti bellicosi di questa Scirocco.

Nonostante si tratti di una vettura destinata esclusivamente all’uso in pista, questa Scirocco “pronto corsa” potrebbe essere fonte di ispirazione per una variante stradale, una feroce Scirocco GT24 meccanicamente simile alla succitata Audi TT-S. Per il momento possiamo solo sperare e lustrarci gli occhi di fronte ad un tale misto di grinta e pulizia nel design.

ARTICOLI CORRELATI