Volvo XC90 V8

Alla conquista degli States con 315 cv.

Volvo XC90 V8. Volvo ha già avuto modo di farsi apprezzare tra gli amanti dei SUV di taglia forte con l’XC90, ma ora va direttamente alla conquista del segmento più esclusivo di questo mercato mettendo sotto il cofano della propria SUV un inedito V8.
Novità assoluta
Nella storia della casa svedese questo propulsore rappresenta una novità assoluta, in quanto non era mai stata adottata prima d’ora una simile architettura.
Dal punto di vista tecnico, il nuovo motore – presentato ufficialmente al Salone di Parigi – ha una cilindrata di 4.4 litri e sviluppa una potenza massima di 315 cv. Accoppiato a un nuovo cambio automatico a sei rapporti, promette prestazioni molto interessanti, dal momento che consente all’XC90 – che proprio un fuscello non è – di scattare da 0 a 100 kmh in soli 7 secondi netti. Risultato tanto più apprezzabile se si considera che la ricerca delle prestazioni è andata di pari passo con la riduzione delle emissioni inquinanti, al punto che il V8 Volvo è il primo motore con questa architettura già in regola con le future normative Euro 5.
Strizza l’occhio agli americani
Per Volvo questo propulsore segna un altro passo importante nel posizionamento del marchio nella fascia più elevata del mercato, con un occhio di riguardo naturalmente per il mercato nordamericano, dove questa architettura rappresenta un “must” irrinunciabile.
Gli obiettivi commerciali prevedono la vendita il prossimo anno di 15 mila XC90 V8. La produzione partirà all’inizio del 2005 e dopo il SUV anche altri modelli della gamma dovrebbero beneficiare del nuovo motore.

ARTICOLI CORRELATI