rubriche speciale autocarri

E’ lecita la presenza di passeggeri sugli autocarri leggeri? Tutte le risposte ai vostri quesiti.

L’utilizzo degli autocarri leggeri secondo il Codice della Strada L’utilizzo di autocarri “leggeri” (con massa totale sino a 35 quintali, guidabili con patente B), ha posto da qualche tempo il problema della liceità della presenza a bordo di passeggeri. Su tale liceità, anche per una nebulosa definizione che ne dà il Codice della Strada, si è fatta parecchia confusione e da alcuni enti o rappresentanti delle forze dell’ordine, si è arrivati addirittura ad affermare che a bordo possono viaggiare solo persone con una precisa attinenza a quanto trasportato (quindi addetti al carico e scarico, dipendenti, ecc), oltre tutto senza fare un distinguo tra gli usi professionali e quelli personali e per il tempo libero.
Vediamo di risolvere quelli che sono i dubbi più ricorrenti sull’argomento partendo, ovviamente, da una corretta definizione di che cos’è un autocarro.
$LINK(PAGINA,target=’_blank’,2)Che cos’è un autocarro?
Quante persone possono viaggiare sull’autocarro?
E’ vero che per trasportare passeggeri su un autocarro occorre un’autorizzazione specifica della Motorizzazione Civile secondo quanto indicato dall’art. 82 del CdS?

$LINK(PAGINA,target=’_blank’,3)E’ vero che i bambini non possono viaggiare sugli autocarri?
E’ vero che tutti gli autocarri non possono circolare la domenica?

$LINK(PAGINA,target=’_blank’,4)Un privato può utilizzare il proprio autocarro per andare in vacanza con la famiglia (ad esempio a sciare)?
Quali sono gli aspetti importanti dell’art. 82 del CdS che possono ingenerare dubbi?
Quali sono gli aspetti importanti dell’art. 83 CdS con particolare riferimento al precedente art. 82?

$LINK(PAGINA,target=’_blank’,5)Ed ecco, a completamento, alcune significative decisioni di Prefetti e Pretori che avallano quanto detto.
Giova infine ricordare che una specifica nota di precisazione del Ministero degli Interni (datata 12/03/1991) stabilisce testualmente che “l’unica norma che non consente di ospitare su autocarri persone non addette al carico e scarico è quella relativa all’art 366 del regolamento di applicazione del Codice della Strada che fa esclusivo riferimento al trasporto di merci pericolose. In assenza di merci pericolose, l’unico limite al trasporto di persone su autocarro è dato dal numero di posti consentito in cabina”.
Considerazione conclusiva: Il Nuovo Codice della Strada, che dovrebbe vedere la luce riveduto e corretto entro la prima metà del 2002, dovrebbe fare finalmente chiarezza anche sul problema autocarri introducendo una dizione che li identificherà come “veicoli adatti al trasporto prevalente di cose”. Il che dovrebbe finalmente fugare ogni dubbio per quanto riguarda i passeggeri.
NOTA: dal punto di vista legale si ritiene che l’eventuale ritiro della carta di circolazione da parte dei verbalizzanti potrebbe ipotizzare “abuso in atti d’ufficio” in quanto gli stessi violerebbero la nota del Ministero degli Interno emessa in data 12/3/1991 sopra ricordata e tutt’ora valida.
Servizio tratto da www.tuttofuoristrada.it

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI