Gruppo Vicentini riceve il riconoscimento di Top Dealers da Infomotori.com

Questa Concessionaria è stata selezionata da Infomotori.com all'interno di TOP DEALERS ITALIA per la qualità dei suoi servizi e l'importanza sul territorio.

Massimo Lappa, Digital Manager del Gruppo Vicentini ci svela il segreto del successo della Concessiaria Volkswagen, Audi e Porsche per Verona e provincia che ha ricevuto il premio TOP DEALERS ITALIA da Infomotori.com proprio per la sua storia ed i servizi tailored made con una sede che è una vera Città dell’Auto in cui si trova tutto quello di cui ha bisogno un automobilista: dai servizi, all’usato fino a tre forni nelle rispettive carrozzerie dei tre brand.

IM InfoMotori Dopo aver consegnato le vetrofanie ed il bottone da inserire nel sito aziendale da cui accedere alla pagina Vicentini all’interno di TOP DEALERS ITALIA di Infomotori.com, Massimo Lappa ci ha raccontato la storia di successo della Vicentini, partita nel lontano 1974.

IM Verona è una delle provincie più importanti, belle e ricche oltre ad essere la sede stessa della filiale italiana delle marche che rappresentate. La sede della Volkswagen Group Italia è a meno di 5 minuti di distanza in auto: questo significa vantaggi logistici, ma anche controlli assidui e molto frequenti da parte di ispettori e parenti stessi dei dipendenti che qui acquistano le loro Volkswagen, Audi e Porsche senza dimenticare i veicoli commerciali Volkswagen.

Ma partiamo dalla storia. Chi ha avuto l’idea di creare questa concessionaria?

Vicentini

ML Massimo Lappa – Per Vicentini questa location rappresenta sicuramente un pungolo ed un grande orgoglio! Tutto nasce nel 1974, i fratelli Paolo e Adriana Vicentini decidono di aprire questa Concessionaria a Verona che, inizialmente, era solo Volkswagen nella sede storica di Corso Milano 110. Nel corso degli anni ci sono stati vari step fino ad arrivare negli Anni Novanta ad avere anche Audi con una sua sede esclusiva sempre in Corso Milano per poi completare il tris con la prestigiosa Porsche. Fino al 2011 siamo stati in Corso Milano.

IM …e poi si è avverato il sogno dei fratelli Vicentini?

ML Si, esatto, il sogno era di creare una vera e propria “Città dell’Auto” con gli spazi adeguati, trasformando la sede della passata sede dell’usato nell’attuale area espositiva e di assistenza. I lavori sono iniziati nel febbraio del 2010 per realizzare tre strutture separate che da sinistra a destra, entrando dal portone centrale, ospitano Volkswagen, Porsche ed Audi. A settembre 2011 è stata fatta l’inaugurazione ufficiale della struttura.

IM …e dal settembre 2011?

ML Da allora siamo sempre cresciuti, nel 2014 è avvenuto un cambiamento societario per gestire al meglio lo sviluppo del Gruppo con l’ingresso come socio di maggioranza del dottor Giorgio Marra, imprenditore di Brescia con grandi esperienze nel mondo dell’automobile come proprietario di altre Concessionarie, prendendo in mano la gestione della Vicentini.

IM Può darci qualche numero della Vicentini ?

ML Quest’anno cercheremo di sfondare il muro psicologico delle 10.000 unità, segnalando che abbiamo anche un’altra sede qui vicino a circa un chilometro di distanza, delegata alla gestione ed alla vendita dei nostri veicoli d’occasione. Qui, dove siamo, abbiamo circa 100.000 mq coperti fra i vari livelli con il piano interrato riservato allo stock delle vetture mentre l’usato sono circa 3.000 mq.

 

Nel 2017 siamo arrivati a quota 9.000 vetture, 2.600 Audi, 3.600 Volkswagen e circa 200 Porsche ed altri 2300 usati.

IM Avete solo queste due sedi?

LM Si! Ed è una scelta vincente pensando che lo stesso fatturato ha superato i 200 milioni di euro, sempre in crescendo e da quando c’è stato il passaggio azionario c’è stata un’impennata di fatturato, passando anche da 160 dipendenti a 192 dipendenti in costante crescita come i volumi ed i fatturati, rispettando la regola generale del settore di un dipendente per milione di fatturato.

IM Quali sono i fattori importanti che hanno contribuito alla crescita di questo Gruppo?

LM Sono molteplici ed i tre più importanti possono essere sintetizzati nell’aspetto manageriale, il controllo delle procedure e una comunicazione mirata che include un 70/80% di digitale ma anche altre forme ed eventi che sono finalizzate a lavorare sul nome Vicentini che è considerata dai veronesi un marchio, autorevole, serio e professionale, radicato sul territorio da oltre 40 anni.
Vicentini
IM La presenza sul territorio è la vostra missione?

LM Certo, la dobbiamo fare avendo la delega da parte di Volkswagen Group Italia di rappresentarla su questo territorio con tre marchi molto importanti. Le generazioni cambiano, la gente gira e Vicentini deve essere sempre coerente con la propria missione.

IM Di queste 9.000 auto quante sono vendute a veronesi e quante a residenti di altre province?

ML Circa l’80% viene venduto all’interno della nostra provincia di appartenenza. Soprattutto per Audi essendo molto grandi abbiamo disponibile tutta la gamma, incluse le versioni di nicchia che non si trovano spesso in giro e con una disponibilità di allestimenti e colori superiori alla media che attirano compratori anche da altre province. Con Volkswagen è più difficile. Con Porsche vale il discorso di Audi.

IM Perchè il cliente scegli Vicentini?

ML Una volta contava il prezzo, oggi questo elemento si è molto livellato, resta importante ma la differenza la fa la quotazione dell’usato, la offerta ampia di vetture di qualsiasi allestimento ricordando che noi abbiamo 5/600 vetture in stock, in pronta consegna quindi davvero una vasta possibilità di scelta dove trovare la propria vettura ideale potendola toccare con mano e non solo guardarla su una foto o su un monitor. Lo stesso servizio come service, come appunto assistenza fa una grande differenza e porta vantaggi al cliente ed il servizio e la professionalità dei nostri uomini e donne è la nostra arma vincente!
Il service oltre a portare utili non trascurabili fidelizza il cliente perchè la seconda macchina la vende il service. Se uno si è trovato bene con il venditore c’è la prima vendita ese poi uno ha continuato avenire a fare il primo, secondo, terzo , quarto e cosi via tagliando (col sesto siamo già a 180.000 km) quando sarà il momento di cambiare auto facilmente tornerà qui a comprare la nuova.
Vicentini
IM La rivoluzione digitale che impatto ha avuto sulla vostra struttura.

ML Io ho preso in mano la gestione digitale circa tre anni fa. Il mondo digitale non è solo il farsi vedere…ma anche dare qualcosa in più al Cliente, quindi raggiungerlo e dargli qualcosa in più in ogni momento. Negli ultimi due anni il “mobile first”, lo smartphone è il nostro target e lo strumento da sfruttare al meglio. Noi raggiungiamo il cliente con tutti i media ma il mobile è decisamente al centro della nostra attenzione dedicando a quest’ultimo newsletter native piuttosto che gli SMS.
Il digitale ci ha permesso di raggiungere il cliente, sempre nel pieno rispetto della privacy e della logica buona educazione, quando vogliamo, quando riteniamo giusto comunicare con lui. Ossia profilarlo sfruttando il CRM e cercare di tirare fuori la parte dell’iceberg del marketing che ti consente di soddisfare le esigenze del cliente in maniera proattiva con tutte le aioni del nuovo ma anche del service.
Noi siamo presenti su internet ed ovviamente su tutti i social media a partire da Facebook e siamo nel digitale anche nella comunicazione interna per ottimizzare tutta una serie di processi di informazioni interne tese a migliorare ed ottimizzare tempi e risultati finali con delle applicazioni specifiche migliorando qualità e quantità del lavoro di ogni collaboratore. Più clienti, più fatturato e più utili.
I contatti ssono ovviamente aumentati col crescere della nostra attività digitale con dall’altra parte una diminuzione delle visite complessive ma l’aumento delle persone che entrano con le idee ben chiare e con la volontà di finalizzare un contratto se trovano i riscontri desiderati.

Lo scorso anno abbiamo chiuso con circa 7.000 lead di cui 5.000 solo di automobili.
Noi abbiamo realizzato inoltre servizi speciali per i nostri clienti e proprio la nostra ubicazione fa si che il nostro primo cliente speciale sia Volkswagen Group Italia con cui abbiamo delle AP P per la comunicazione interna circa la prenotazione tagliandi, assistenza e servizi vari che ottimizziamo i tempi e la stessa qualità del servizio.

IM Il profilo del vostro cliente?

ML Ovviamente con la tara dei singoli marchi con Volkswagen che è sicuramente quello più vicino alle donne. Oggi siamo ad un 60% maschile e 40% femminile con l’uomo che resta il più appassionato. L’età media va dai 19 ai 60, non c’è in realtà una prevalenza di una fascia. Entrano meno persone, ma più informate e molti giovani under 30 apprezzano le promozioni a loro riservate da VW al pari degli stessi neopatentati.

IM La vostra logistica è molto concentrata qui, altri hanno molte sedi, i motivi di questa scelta?

ML Sono molte le ragioni a partire dalla stessa strategia della Filiale VGI di avere concessionarie importanti, strutturate e con tutti i servizi, delle vere città dell’auto Volkswagen Group. A Verona vi sono poi delle officine autorizzate e certificate esterne a noi con cui però abbiamo ottimi rapporti ed a cui diamo le stesse vetture nuove non avendo le dimensioni per dialogare con la Filiale. L’equilibrio è perfetto e non vogliamo ampliarci ma piuttosto rafforzare la nostra sede.

IM L’acquisto per contanti sta scomparendo anche in Veneto e a Verona?

ML Certamente si, siamo sotto al 15% ed ormai le formule di finanziamento o di noleggio tutto compreso con assicurazione, bollo e manutenzione. La trattativa resta fisica e l’automobilista vuole essere il proprietario, magari finanziandola con tutte le opzioni possibili. Il noleggio va bene alle aziende per un controllo di costi.
Vicentini
IM la mobilità sta andando verso l’elettrico e voi avete marchi molto zen oriented, voi come vi state preparando a questa evoluzione?

ML Certo abbiamo già colonnine di ricarica per tutti e tre i marchi. Elettrico è il futuro dal 2020 ne avremo molte, dal 2025 saranno tantissime. Il problema attuale è la tecnologia che deve essere industrializzata, quindi non permette ancora determinate autonomie e ricariche veloci con infrastrutture diffuse. Autonomia è l’attuale barriera ed ora infatti la soluzione ibrida è quella che attira di più. Le stesse batterie vanno riviste per essere più leggere e con più autonomia con velocità di carica migliorata per avvicinarle il più possibile alle vetture tradizionali. Ben venga anche il supporto dello Stato e delle Pubbliche Amministrazioni. Per noi la Volkswagen Up! È l’auto più adatta per Verona Centro, la Golf sta andando bene ed attendiamo con fiducia la prossima Polo elettrica.

IM La formazione diventa sempre più importante?

LM Assolutamente si ed i nostri tre marchi sono molto attenti con corsi di formazione che interessa il prodotto ma anche tutti i servizi e su come cambia il mercato includendo anche i vari aspetti fiscali.

IM Vicentini è decisamente all’avanguardia e dopo questa conversazione, siamo ancora più certi che il vostro Gruppo merita il riconoscimento di TOP DEALERS ITALIA, Congratulazioni !

LM Un sincero ringraziamento da parte della proprietà e mio poiché siamo onorati che una testata storica ed autorevole come Infomotori.com abbia apprezzato i nostri sforzi e la nostra passione per offrire ai nostri clienti il miglior servizio e consulenza. Clienti stessi che ci premiano venendo sempre più numerosi nella nostra struttura. Grazie !

- Autore Article URL: https://www.infomotori.com/concessionari/vicentini-spa/vicentini-s-p-a_162200/

Annunci Privati
Vuoi vendere la tua Auto?

Inserisci il tuo annuncio

Gratis