Tesla Model 3: comunicati i prezzi e gli allestimenti per l’Italia

Tesla Model 3 è la berlina elettrica per tutti. Arrivata in Italia a fine 2018, ha un prezzo di partenza di 59.600€. Con i nuovi incentivi governativi, l’elettrica Made in USA diventa un vero competitor per le principali berline del mercato premium.

In occasione del lancio sul mercato in Italia, che avviene in contemporanea con quello in Francia, Germania, Svezia, Norvegia e Belgio, il marchio californiano ha deciso di esporre il primo esemplare italiano di Tesla Model 3 per svelarla al pubblico da vicino.

Questo modello ha fatto parlare di sé fin dalla presentazione del concept nel 2016 da parte di Elon Musk, fondatore della casa californiana ed oggi finalmente, dopo mille problemi (e anche mille storie inventate) è finalmente in consegna anche in Europa.

Di Tesla Model 3 si notano subito le linee sinuose, eleganti, quasi da coupé, ma le novità più importanti non sono immediatamente visibili: ruote e sospensioni intelligenti, key card invece delle chiavi e, soprattutto, interni votati al minimalismo. Una scelta stilistica voluta dal designer Franz von Holzhausen per mostrare come saranno le auto del futuro, ma anche un modo efficace per ottimizzare lo spazio nell’abitacolo di una vettura che (sulla carta) è un po’ più piccola di Tesla Model S, anche se all’interno lo spazio abbonda.

Sulla plancia levigata non c’è un solo tasto o comando, tutte le funzioni e le parti della vettura sono controllate tramite un touch screen piatto di ben 15 pollici posto al centro del cruscotto. Si nota subito anche l’assenza delle classiche bocchette d’aerazione: l’aria del climatizzatore viene infatti diffusa attraverso una sottile fessura integrata nella parte alta della plancia. L’ambiente è accogliente e luminoso grazie a un tetto panoramico che non rinuncia a proteggere da raggi UV e infrarossi.

A dimostrazione che l’auto è stata pensata per essere un ambiente da vivere, una sorta di salotto viaggiante, all’interno dell’abitacolo non mancano diverse prese USB sia davanti che dietro, uno spazioso vano portaoggetti e ganci appendiabiti. Comoda per cinque persone, Tesla Model 3 offre anche molto spazio per i bagagli: oltre al vano di carico posteriore, vista l’assenza del motore, è presente anche un secondo bagagliaio, il “frunk”, integrato nel muso dell’auto al di sotto del cofano anteriore.

Tesla Model 3, allestimenti e prezzi

Tesla Model 3 è proposta in tre diverse versioni. Come negli Stati Uniti, la prima a debuttare in Italia è la “entry level” Mid Range a trazione posteriore, che vanta un’autonomia di 420 km e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi. Seguiranno la Dual Motor a trazione integrale, con 500 km di autonomia e in grado di scattare da 0 a 100 in 4,5 secondi, e la Performance, che impiega solo 3,3 secondi per raggiungere i 100 km/h, ha una velocità di punta di 250 km/h e un’autonomia che è sempre di 500 km. Tutte e tre le versioni offrono di serie sedili rivestiti in ecopelle nera riscaldabili e regolabili elettricamente e propongono cinque tonalità per la carrozzeria: nero, rosso, bianco, grigio e blu.

Per quanto riguarda gli aspetti relativi alla ricarica va menzionato l’importante fatto che la vettura sarà dotata di connettore CCS per renderla compatibile con i sistemi attualmente presenti sul territorio. Lo standard CCS (combined charging system) consiste in un connettore in grado di offrire la ricarica rapida sia in corrente continua (DC) sia in corrente alternata a bassa velocità (AC). Il sistema prende anche il nome di Combo2 oppure CCS Combo2 delle maggiori case automobilistiche europee quali BMW e VW.

Parliamo di prezzi: la Tesla Model 3 ha un prezzo di partenza di 59.600€ per la versione “entry-level”, alla quale si possono aggiungere optional come batterie più potenti, la trazione integrale ed il chiacchieratissimo Autopilot. Se da un lato i 41.000$ (37.000€ col cambio attuale) necessari ad acquistare una Tesla negli Stati Uniti sono una cifra ben diversa, è anche vero che per il mercato europeo si tratta di un prezzo estremamente concorrenziale. Tesla Model 3 può essere considerata, per l’esclusività che porta in dote, una sorta di assegno circolare. Se il mondo dell’automotive dovesse prendere la piega ormai già ampiamente preannunciata, ovvero il rapido propagarsi della mobilità elettrica, avere in garage uno degli emblemi di questa trasformazione potrebbe rilevarsi impagabile in termini collezionistici.

A questo c’è da aggiungere che la nuova Legge di Bilancio per il 2019 prevede di stanziare 6.000€ di incentivi governativi -non vincolati da rottamazione- per chi acquista auto elettriche. Numeri diversi da quelli offerti nel resto d’Europa che permetterebbero però alla Model 3 di entrare in diretta competizione con le varie Audi A4, BMW Serie 3 e Mercedes Classe C.

Ma quando vedremo la Tesla Model 3 nelle nostre strade? Le prime vetture, secondo Tesla Italia, verranno consegnate entro la primavera 2019.

ARTICOLI CORRELATI