Brutale 1078RR è la “Moto dell’anno 2008”

MV Agusta prima classificata dai lettori di Motociclismo che premiano anche Ducati che registra l'“en plein” tra le sportive

Oltre 35.000 lettori della prestigiosa rivista italiana Motociclismo hanno votato la “Moto dell’anno 2008”, scegliendo tra 280 modelli divisi in 12 categorie (125 cc, Cruiser, Naked, Enduro Stradale, Enduro, Supermotard, Sport Tourer, Sportive, Gran Turismo e tre cilindrate scooter). Nella suggestiva cornice del Cortile della Rocchetta al Castello Sforzesco di Milano alla presenza di oltre 500 ospiti, del Dott. Guidalberto Guidi (presidente Confindustria ANCMA), di tutte le case costruttrici partecipanti al concorso e di Maddalena Corvaglia, splendida madrina della serata nonché “vera” motociclista, il mensile Motociclismo, da oltre novant’anni fonte d’informazione dedicata agli appassionati delle due ruote, ha assegnato alla MV Agusta Brutale 1078RR il titolo di “Moto dell’anno 2008”. Durante la cerimonia di assegnazione dei premi, in occasione della decima edizione del Concorso di Motociclismo, il Presidente Claudio Castiglioni, ha così dichiarato: ”E’ un altro importante traguardo raggiunto da MV Agusta e un riconoscimento significativo che rafforza la nostra immagine di costruttori di moto belle, esclusive e tecnologicamente all’avanguardia. E’ bello vedere che, ancora una volta, i motociclistici apprezzano la passione con la quale noi costruttori italiani sviluppiamo i progetti per creare moto che sanno differenziarsi nel panorama internazionale”. Grande attenzione è stata inoltre riservata alla categoria “sportive”, da sempre protagonista delle varie votazioni del pubblico. Le “rosse di Borgo Panigale”, per la prima volta nella storia delle varie votazioni organizzate dalle riviste di settore, hanno fatto registrare un “en-plein” senza precedenti. 1098 al primo posto, DesmosediciRR al secondo e 848 a completare il podio, Ducati ha dominato la categoria “sportive” ottenendo un risultato che si commenta da solo per quanto riguarda la credibilità e il consenso che questa casa motociclistica gode in questo specifico settore, da sempre bandiera e orgoglio del “made in Italy” a due ruote.

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE