Cagiva C594

Cagiva C594 - Foto  di

125.000 euro bastano…

Cagiva C594. Vi è una pagina della storia del motociclismo che nessun appassionato ha mai dimenticato: la sfida lanciata dalla Cagiva nel motomondiale Classe 500. Una moto rossa, italiana, talmente bella da ispirare anche il genio di Tamburini per il “vestito” della MV Agusta F4, riuscì a piegare nella sfida motociclistica più estrema lo strapotere dei colossi giapponesi, guadagnandosi il rispetto e la stima degli avversari.

25 anni…25 repliche Oggi, alla vigilia dei 25 anni dalla nascita della Cagiva ed a 10 anni dall’ultima straordinaria stagione di John Kocinski, il glorioso Reparto Corse di Schiranna è al lavoro per realizzare 25 repliche della C594.
Progetto vincente Si tratta dell’ultima creazione destinata alla Classe 500, l’estrema evoluzione di quella moto che a cavallo dei primi anni ’90 ha consentito a campioni del calibro di Randy Mamola, Eddie Lawson e John Kocinski di battagliare costantemente per le primissime posizioni, salendo, nel corso del 1994, per ben 7 volte sul podio, vincendo il GP d’Australia e conquistando il terzo posto finale nella classifica mondiale…
Identica “all’originale” La C594 anniversario, voluta da Claudio Castiglioni in persona, è la fedele replica della moto che ha gareggiato ’94 e si differenzierà dall’originale per la presenza di una targhetta in platino recante il numero seriale di produzione ed il nome del proprietario.
125.000 euro bastano… Le moto saranno disponibili a partire dal primo semestre del 2004 al prezzo di 125.000 euro. Parallelamente verranno prodotti anche tutti i ricambi necessari per garantire la perfetta conservazione e manutenzione da parte di coloro i quali decideranno di utilizzarla in pista.
Del resto, è impensabile che chi potrà permettersi di realizzare un sogno così bello non vorrà viverlo fino in fondo…

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE