Ducati Monster 620 2004

Cambio a sei marce e tante novità.

Ducati Monster 620 2004. Modaiola nel design e sbarazzina nello spirito, la Ducati Monster a distanza di 10 anni sono tutt’oggi le moto di riferimento per chi desidera affacciarsi al mondo delle naked.
Merito di tale longevità è senza dubbio il continuo ed impercettibile lavoro di aggiornamento svolto dai tecnici di Borgo Panigale, che in questa nuova versione 620 si traduce in un nuovo cambio a sei marce e una nuova frizione, a bagno d’olio, che ha il pregio di eliminare il saltellamento in frenata oltre a ridurre lo sforzo nell’azionamento della leva del 40%.
Una scelta non certo casuale, visto che la M620 è una moto studiata per chi desidera muovere i primi passi su due ruote.
Styling classico Per il Monster 620 Dark i colori base rimangono il grigio argento e il nero opaco, ma con in più la possibilità di selezionare la tinta del telaio e dei cerchi, realizzati in nero, oppure in grigio scuro metallizzato. Il Monster 620, dotato di serie del cupolino, si propone invece in nero, giallo, oppure nel caratteristico rosso Ducati. Il colore caratterizza il serbatoio, il parafango e il coprisella, l’elemento amovibile che permette di trasformare la sella da biposto in monoposto semplicemente agendo su due viti. Entrambe le versioni dispongono dei nuovi specchietti retrovisori e del cruscotto di ultima generazione.
Ciclistica sincera L’ottimo equilibrio della struttura a traliccio, offre alla Monster una facilità di guida da riferimento ed una stabilità degna di moto suspersportive, su ogni tipo di percorso. Ecco quindi sospensioni di buona qualità, ma con il solo monoammortizzatore posteriore regolabile nel precarico e nel freno idraulico in estensione. Nella parte anteriore i due dischi da 320 mm di diametro, con pinze a quattro pistoncini offrono spazi di arresto di tutto rispetto, per soddisfare in pieno chi desidera la massima sicurezza ed è in grado di gestire la potenza dell’impianto.
Bicilindrico di classe Il bicilindrico raffreddato ad aria garantisce buone prestazioni ed un erogazione che si mantiene sempre fluida grazie alla gestione elettronica dell’iniezione. Allo stesso tempo, dispone di invidiabili doti di allungo, apprezzabili in tutte le situazioni, soprattutto nella guida su percorsi misti, che esaltano le qualità ciclistiche del progetto Monster. Sul Monster 620 e 620 Dark MY ’04 è presente un nuovo cambio a sei rapporti, che regala scatto ai bassi regimi e un maggiore comfort di marcia agli alti regimi di rotazione. Una seconda importante innovazione, che rappresenta una svolta tecnologica importante, è l’adozione di una nuovissima frizione a bagno d’olio, introdotta su queste particolari versioni per favorire la facilità e precisione di guida.
La nuova frizione APTC La frizione a dischi che equipaggia i Monster 620 e 620 Dark del M.Y. 2004 è brevettata e progettata da Adler, sviluppata su precise specifiche del reparto R&D Ducati e prende il nome di APTC Adler Power Torque Plate Clutch. È una frizione dotata di asservimento in coppia: ciò significa che la coppia trasmessa è sempre in funzione della coppia applicata sul dispositivo. Grazie a questa caratteristica è stato possibile limitare drasticamente lo sforzo da applicare sulla leva al manubrio, pur assicurando un funzionamento eccellente e un’ottima resistenza allo stress.
Un’altra importante peculiarità è la capacità di limitare automaticamente in staccata il saltellamento della ruota posteriore sull’asfalto, rendendo la vita più facile nella guida sul bagnato o al limite.
In vendita da agosto La forte richiesta da parte del mercato ha spinto Ducati ad anticipare la consegna del Monster 620 che sarà infatti disponibile a partire dal mese di agosto presso tutti i Ducati Store e concessionari Ducati.
Il Monster 620 Dark verrà commercializzato ad un prezzo di 7.495 Euro; il Monster 620 ad un prezzo di 7.995 Euro (prezzi chiavi in mano).

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE