Honda FMX 650

Monaco - Idea geniale, prezzo stracciato

Honda FMX 650. Monaco – E’ un dato di fatto: Honda c’arriva sempre per prima. La nuovissima F-MX 650 è una di quelle moto dal futuro “segnato” positivamente, perché il segmento “motard” piace al grande pubblico, ma i costi di gestione e la ruvidità che contraddistingue la stragrande maggioranza dei modelli visti sino ad oggi, ha notevolmente limitato le possibilità di diffusione di un così divertente concetto di guida.
Idea geniale, prezzo contenuto Ma allora perché non creare una motard specificatamente progettata per l’utilizzo quotidiano? Idea semplice, quasi banale…, che si è concretizzata in una moto dall’aspetto aggressivo, ma economicissima da gestire, da acquistare, affidabile ed adatta ad ogni utilizzo quotidiano, alla stregua di uno scooter. Tutto questo ad un prezzo davvero interessante: 6.000 euro circa!
Stile semplice, ma aggressivo Nella sua semplicità, lo styling di F-MX 650 è molto aggressivo e slanciato e trova nel profilo del parafango fuoristradistico ed in elementi come il doppio scarico “sottosella” o il gruppo ottico posteriore a LED, elementi estremamente originali ed in sintonia con lo spirito FUN con il quale è stata concepita questa moto.
Monocilindrico eterno Proprio con lo spirito di proporre qualcosa di estremamente economico, il propulsore utilizzato è il monocilindrico RFCV da 644 cm3 raffreddato ad aria, Euro 2, che gli appassionati ricorderanno incastonato nel telaio della mitica Dominator. Un propulsore che non ha certamente bisogno di presentazioni, dunque, perché in grado di percorrere chilometraggi elevatissimi senza necessitare di particolari interventi meccanici. Certo, la potenza è ridotta, appena 37 CV a 5.750 giri/min, ma è abbinata alla bellezza di 52,3 Nm di coppia a 4.500 giri… Le carte in regola per far divertire in ognuno dei cinque rapporti, dunque, ci sono tutte, in particolar modo nei percorsi stretti e nel traffico cittadino.
Ciclistica: semplice ma efficace Per quanto concerne la ciclistica, la FMX 650 utilizza un telaio monotrave formato da tubi d’acciaio a sezione rettangolare secondo una tradizionale configurazione monoculla. Leggero e caratterizzato da misure “svelte”, a tutto vantaggio dell’agilità, il nuovo telaio “collabora” con una forcella a steli rovesciati da 45 mm di diametro – 218 mm di escursione – ed una sospensione posteriore Delta Pro-Link che adotta un monoammortizzatore a gas in grado di assicurare 186 mm di escursione.
I cerchi, anodizzati in alluminio da 17”, sono caratterizzati da una architettura che mette da parte la fusione di lega leggera per sposare una più classica, robusta ed aggressiva architettura a raggi. Il loro movimento è “frenato” da un disco anteriore da 296 mm abbinato ad una pinza a doppio pistoncino ed un disco posteriore da 220 mm con pinza a pistoncino singolo.
Armarsi di pazienza Per ammirarla bisogna venire a Monaco o, altrimenti, attendere che le prime FMX arrivino presso le concessionarie ufficiali Honda.

Tag:,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE