Immatricolazioni moto in flessione a marzo

L'Honda SH spodestato da Yamaha T-Max 2008 ma il campione di vendite Honda mantiene comunque seconda, terza e quarta posizione. Prima fra le moto BMW R1200GS

Il mese appena concluso vede sulle strade 46.317 nuovi veicoli, circa 11.500 unità in meno rispetto al marzo 2007. Non si ferma, dunque, il trend negativo per le immatricolazioni. Sono 37.003 le unità immatricolate (over 50cc), con una perdita di circa 11.000 veicoli (-22,9%) rispetto allo stesso periodo del 2007, mentre le registrazioni di 50cc invertono la tendenza positiva con 9.314 pezzi, in calo di circa 500 unità rispetto allo scorso anno. Sempre per quanto riguarda le immatricolazioni, è piuttosto simile la flessione sia delle moto (-25,5%) che si fermano a 15.307 unità, sia degli scooter con 21.696 veicoli (-21%). “Occorre ricordare che a marzo 2008 abbiamo avuto 3 giorni lavorativi in meno rispetto al 2007, per via della Pasqua. Tuttavia il primo trimestre dell’anno non ha dato risultati soddisfacenti e, purtroppo, la congiuntura economica non ci ha aiutato: i clienti al momento preferiscono contenere le spese”, lo afferma Guidalberto Guidi, Presidente di Confindustria ANCMA. “In realtà – prosegue Guidi – se ci confrontiamo con il 2006 i dati sono stabili, mentre nei primi 3 mesi del 2007 c’era stato uno sviluppo straordinario del mercato, propiziato anche da condizioni climatiche eccezionalmente favorevoli. Ora speriamo che si riescano a sfruttare appieno gli incentivi previsti, pari a 300 euro per l’acquisto di moto e scooter fino a 400cc, a fronte della demolizione dei veicoli EURO zero; per questo sarà importante anche il lavoro in termini di comunicazione ai potenziali clienti da parte delle Case.” La somma di immatricolazioni e ciclomotori porta ad un totale di trimestre di 117.291 veicoli a 2 ruote (-9,9% sull’anno precedente). I veicoli superiori a 50cc si fermano a 92.217 nei 3 mesi (-13,2%), con 55.350 scooter (-12,2%) e 36.867 moto (-14,8%). Fra gli scooter, pur se con numeri contenuti, raddoppiano le cilindrate medio/alte oltre 500cc, grazie ai nuovi modelli offerti sul mercato. Per contro si contraggono i volumi di tutti gli altri segmenti e in particolare tra i 150 e i 250cc. (-20%). Lo scenario per le moto premia solo le oltre 1000cc (+5,6%) a scapito di tutte le altre cilindrate e il calo di vendite riguarda soprattutto le moto fino a 600cc. In termini di tipologia di modelli emerge il buon andamento delle enduro stradali (+17,3%) e delle supermotard (+10,1%), mentre si ridimensiona il segmento leader delle naked (-25,5%) e anche lo spazio per le supesportive (-25,2%) Il consolidato trimestrale per i 50cc rimane in territorio positivo con un totale di 25.074 pezzi (+5,1%) rispetto al 2007.

Tag:, ,
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE