Kawasaki Er-6n 2009

Fino alla fine di luglio 2009, rottamando un Euro 0 o Euro 1 Kawasaki raddoppia i 500 Euro di contributo statale. La ER-6n costa così 5.190

Nuova Kawasaki ER-6n si è ispirata ai concetti chiave di successo del modello precedente, caratteristiche che ne hanno fatto uno dei modelli di punta dell’intera gamma di Akashi, sviluppandoli e portandoli a livelli sempre più alti. Risultato: design da prima classe, facilità, piacere di guida e godimento sempre e comunque. Pur mantenendo il carattere distintivo del modello precedente, la nuova ER-6n si distingue per la scocca più allungata e vigorosa, che le regala un look più “maschio” e aggressiva. Le curve sinuose cedono il posto a tratti più spigolosi, mentre tutte le linee si spostano in avanti, conferendo alla moto un aspetto più raccolto. Semplice quanto originale nel design, la nuova ER-6n rinuncia a tutti gli elementi superflui o leziosi, per linee che sembrano volare verso l’infinito. Il serbatoio del carburante più alto, le coperture arretrate e il codino slanciato rendono la moto nel complesso più compatta. E l’attenzione posta fin nei minimidettagli contribuisce ad ottenere una moto – non solo con ottime performance, ma anche di alta qualità.

Motore compatto a regimi elevati
La chiave del successo del modello originario stava nell’equilibrio tra dimensione compatta e leggera e potenza perfetta. Considerato il pacchetto delle finiture, un 4 cilindri in linea sarebbe stato troppo largo e un V-Twin troppo lungo. L’unica soluzione in grado di garantire una buona potenza e la compattezza necessaria era, quindi, un bicilindrico parallelo. Mantenendo l’equilibrio originario, il nuovo motore della ER-6n si caratterizza per una serie di messe a punto che garantiscono una risposta più fluida a regimi medio-bassi e prestazioni ottime a regimi elevati.

Telaio maneggevole
La chiave della compattezza della ER-6n è il motore bicilindrico parallelo, tanto compatto da permettere l’utilizzo di un telaio leggero e dalle dimensioni ridotte. Il risultato è una moto dalle dimensioni di una 400 e la potenza di una 650, che incoraggia i neofiti e garantisce ottime performance anche per i piloti più esperti. Le modifiche apportate a telaio, forcellone e sospensioni riducono le vibrazioni e migliorano la maneggevolezza, rendendo la nuova ER-6n più che mai accessibile. Non cambiano quindi i punti di forza che hanno reso questa naked una delle più apprezzate del segmento. Può piacere come no, ma l’estrema manegevolezza e il design innovativo si combinano perfettamente, dando vita ad una moto adatta proprio a chiunque, dal neofita delle due-ruote al rider più esperto.


ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE