Linhai Monarch 150 GPL by Lovato

Ecologico ed economico grazie al GPL

Linhai Monarch 150 GPL by Lovato. Tra i numerosi scooter targati presenti sul mercato, Linhai Monarch 150 si distingue per essere un veicolo comodo ed estremamente economico, sia per quanto concerne il prezzo d’acquisto, sia per i costi di gestione, davvero contenuti.
Il suo design è piacevole e resistente al variare delle mode, perché basato su linee semplici ed ormai “classiche”, ed anche la dotazione ciclistica è in linea con quanto proposto dai protagonisti del suo segmento.

Ma più che per questi due, comunque importantissimi, elementi, il Monarch 150 GPL stupisce per il sistema di alimentazione, che viene affidato – è la prima volta che accade su uno scooter studiato per la produzione di serie – ad un moderno impianto a GPL realizzato e garantito dalla Lovato, azienda vicentina leader nel settore dell’alimentazione a gas di veicoli.
Non solo auto…
Quello che fino a ieri sembrava limitato alle sole autovetture o agli scooter di piccola cilindrata, insomma, oggi diventa realtà, grazie anche all’impegno della Carpimotor – importatore del marchio Linhai per l’Italia – che, come Lovato, ha creduto talmente tanto in questo rivoluzionario progetto da inserire direttamente in listino una versione a GPL del Monarch 150, in vendita a partire da 3.470,59 euro.
Ideale per tutti gli scooter
L’impianto di alimentazione per motoveicoli Lovato, è disponibile anche in kit separato ed è quindi adattabile ad ogni tipologia di scooter.
La sua installazione non pregiudica la possibilità di continuare ad usare la normale alimentazione a benzina, perché azionando un pulsante posto sul cruscottino, si può selezionare quale tipo di alimentazione utilizzare, anche a propulsore in moto.
Tutto il sistema, trova una completa collocazione all’interno del vano sottosella ed è da considerarsi addirittura molto più sicuro del normale impianto a benzina nel caso di incidente.
Installazione semplice
L’installazione del kit è piuttosto semplice. Ovviamente, non può essere fatto privatamente nel proprio garage, ma un qualsiasi meccanico professionista del settore moto, in tre ore di lavoro circa, può provvedere all’installazione di questo impianto: il Ministero dei Trasporti, infatti, ha recentemente emanato una norma per la quale vengono accettate, in fase di collaudo della Motorizzazione Provinciale, le dichiarazioni di esecuzione a “regola d’arte” rilasciate da un meccanico moto iscritto.
Su strada è…tutto come prima
Più autonomia complessiva, un secco “no” alle targhe alterne in alcuni comuni italiani e prestazioni praticamente paragonabili alla tradizionale alimentazione a benzina, sono i fiori all’occhiello del Linhai Monarch 150 GPL by Lovato, che dimostra quindi di non avere solamente un prezzo d’acquisto invitante, ma anche una versatilità davvero eccezionale.
Il funzionamento dell’impianto a gas è ineccepibile. Il calo prestazionale è del tutto irrilevante e permette al “piccolo” Linhai di conservare inalterate tutte le sue caratteristiche dinamiche, che lo rendono piacevole da guidare all’interno delle mura cittadine e piuttosto comodo nelle gite fuori porta, grazie ad una eccellente protezione aerodinamica che devia in modo molto efficace i flussi d’aria altrimenti diretti su casco e spalle.
La voce autonomia, è sicuramente dalla parte del Monarch 150 a GPL, visto e considerato che oltre agli 11 litri di benzina, con cui si possono percorrere più di 250 chilometri, si aggiungono altri 120 km assicurati dal serbatoio di 5 litri dell’impianto GPL Lovato.
370 km lontani dal benzinaio, quindi, di cui 120 a costo dimezzato (il GPL costa poco più di mezzo euro al litro), con un occhio di riguardo per l’ambiente e lontano da quelle piccole ma grandi limitazioni della libertà di circolazione causate dalle numerose giornate di targhe alterne.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE