Moto Morini Scrambler

Nuove colorazioni per la instant classic italiana; in vendita franco concessionario da 12.290 euro

Moto Morini Scrambler è una due ruote dal carattere decisamente sportivo. Nata sulla base tecnica del progetto 9 1/2, Scrambler trasmette una spiccata vocazione all’uso trasversale sottolineato dalla ruota anteriore da 19” e dalle gomme tassellate: il suo terreno può essere l’asfalto o il pavè del centro come il fuoristrada della campagna di periferia. L’estetica, curata da Marabese Design, evoca naturalmente gli anni splendidi che generarono il mito della Scrambler, ma propone una moto assolutamente moderna, essenziale e curata nei dettagli. Sotto il profilo estetico l’elemento principale è il capiente serbatoio da 21 litri, disegnato con svasature spaziose per le gambe che lo alleggeriscono nella parte bassa. La vista frontale è fortemente caratterizzata dal fanale tondo sovrastato dal piccolo cupolino che protegge la strumentazione e ne sottolinea la personalità. L’ampia sella fa quasi un corpo unico con il codino corto e filante, sensazione rafforzata dalle scelte cromatiche. L’assetto garantisce una guida facile, intuitiva per un immediato divertimento nel confort più totale. La moto, essenziale, lascia in vista l’ossatura tecnica mostrando un telaio in traliccio che comunica allo stesso tempo solidità e leggerezza, rinforzato nella parte posteriore per ospitare la sospensione laterale a sbalzo con serbatoio piggy back integrato. Il forcellone in alluminio con gambe idroformate a sezione generosa di disegno originale garantisce leggerezza e prestazione. Il fianco sinistro offre alla vista i silenziatori a doppia marmitta conica, mentre all’avantreno troviamo la forcella Marzocchi con steli da 50mm.

Grande attenzione è stata dedicata all’ergonomia, per garantire il massimo confort a pilota e passeggero; manubrio alto, sella comoda e spaziosa, serbatoio accogliente per le gambe e posizione delle pedane garantiscono una posizione di guida efficace. La scelta dei componenti è mirata ad assicurare un livello qualitativo elevato e riunisce alcuni dei migliori nomi tra i produttori italiani: Verlicchi, Marzocchi, Paioli, Brembo, per citare i più noti, contribuendo naturalmente a caratterizzare la Scrambler come moto italiana, coerentemente con la tradizione, ma anche con le scelte più recenti del marchio Morini. Il motore bicilindrico Bialbero CorsaCorta da 1187 cc. disegnato da Franco Lambertini; un propulsore potente, che sviluppa 117 cv a 8500 giri. Il lay out del motore è molto compatto, fortemente caratterizzato dalla disposizione a V da 87° dei cilindri e dall’innovativa soluzione del carter integrale che offre diversi vantaggi rispetto alle soluzioni tradizionali, primo tra tutti la rigidezza dell’insieme che rende il motore portante. Il propulsore è stato ottimizzato sulla base del progetto motoristico della 9 ., che presenta specifiche caratteristiche termodinamiche. Gli interventi più significativi riguardano la riduzione dei condotti di aspirazione, il diametro delle valvole, la fase di distribuzione del motore e l’aumento del rapporto di compressione per migliorare la progressione ai bassi regimi e ridurre i consumi. Il risultato è un motore potente da 86 kW con 117 cv @ 8500 giri/min, con una coppia elevata 102 Nm con 10,4 Kgm @ 6700 giri/min e ben distribuita su tutto l’arco di erogazione, che pur mantenendo un’anima inconfondibilmente sportiva, si adatta perfettamente alle caratteristiche del veicolo, esaltandone la guidabilità più che la ricerca delle prestazioni estreme. L’impianto di scarico è caratterizzato da doppio silenziatore.

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE