Piaggio Mp3 Hybrid LT 300ie provato a Parigi

In occasione della presentazione a Parigi della gamma 2010 abbiamo provato l'innovativo scooter tre ruote di Pontedera

Piaggio a un anno di distanza dalla presentazione del primo scooter ibrido ribadisce il suo orientamento ecologico con il nuovo Mp3 Hybrid LT 300 di cilindrata,
E’ l’unico scooter ibrido plug-in al mondo che integra la tradizionale propulsione termica a basso impatto ambientale con la motorizzazione elettrica a zero emissioni, consentendo la ricarica delle batterie da una normale presa elettrica domestica.

Tre ore per una carica totale, due ore per arrivare all’85%. Le batterie agli ioni di litio trovano la loro piena giustificazione studiando la percorrenza media degli utilizzatori di scooter GT che è di circa 6.000 km/anno, circa 30 km al giorno.
Per rispondere alle esigenze degli scooteristi, e per salvaguardare le aree urbane e metropolitane, le più stressate dai problemi di qualità dell’aria, Piaggio utilizza batterie agli ioni di litio che alimentando il motore elettrico dell’Mp3 Hybrid coprono, con la loro energia,una distanza pari all’intera percorrenza giornaliera media degli scooter di classe analoga, anche in modalità Hybrid Power.
In alternativa, utilizzando la carica completa delle batterie, si può circolare in aree a traffico limitato in modalità totalmente elettrica a zero emissioni (anche sonore), fino ad un massimo di 20 km.

Mp3 Hybrid LT 300ie, grazie ad una aumentata cilindrata, vede migliorare le sue prestazioni per un maggior divertimento e coinvolgimento, senza però rinunciare ai vantaggi della rivoluzionaria tecnologia ibrida Plug-In.
In questo modo si arriva a ridurre fino al 50% il consumo di carburante e le emissioni di CO2 e con il sofisticato sistema Ride-by-Wire c’è una gestione elettronica dell’apertura del corpo farfallato del motore a combustione.
Il nuovo propulsore termico 300cc nella versione ibrida garantisce ripresa e accelerazione di livello sportivo, ai livelli dei maxiscooter 400 di cilindrata.
Si può guidare con la normale patente auto in modo da consentire ad un pubblico più ampio possibile di sfruttare la tecnologia ibrida, a beneficio di una mobilità sostenibile e rispettosa dell’ambiente.

Grazie alle sue due ruote anteriori, il Piaggio Mp3 garantisce livelli di sicurezza, tenuta di strada, stabilità anche in curva impossibili per un mezzo a due ruote. Anche per questo è stato scelto da 72.000 utenti dal momento del lancio.

Prestazioni brillanti, emissioni zero, un motore termico e uno elettrico, in uno unico mezzo. In questo modo Piaggio esime l’utilizzatore a fare una scelta tra un veicolo per i brevi spostamenti urbani e uno per quelli veloci su percorsi più lunghi anche fuori città.
Piaggio Mp3 Hybrid LT 300ie è tutto quello di cui si ha bisogno per rispondere alle proprie esigenze e a quelle dell’ambiente.

Piaggio Mp3 Hybrid LT 300ie è già disponibile presso i concessionari italiani a un prezzo di €7.990.
Ma dovrà vedersela con un concorrente serio: infatti Renault Twizy, prossimo quattroruote francese che può trasportare due passeggeri al coperto e omologabile anche come scooter, si presenterà entro fine anno come vero rivoluzionario della mobilità urbana a un prezzo davvero competitivo: € 8.000.

SU STRADA

Con il nuovo Piaggio Mp3 Hybrid LT 300ie la tecnologia ibrida diventa accessibile a tutti perché si può guidare con la patente dell’auto.
E’ uno scooter che non ha compromessi potendo contare su un motore performante sotto ogni punto di vista e con cunsumi eccellenti: spunti che non hanno niente da invidiare agli scooteroni più grandi e consumi eccellenti, fino a 50 km/litro e emissioni di anidride carbonica abbassati a 40 g/km.

In sella si ha subito una bella sensazione. Seduta alta, e quelle due ruote anteriori sono una garanzia di sicurezza che gli altri scooter non hanno.
Tolto il freno a mano parto e seguo i colleghi che si divertono a «buttare giù» l’Mp3 e, dopo le prime remore, li imito provando anche a esagerare. Lo scooter risponde, va giù con l’ammortizzatore di destra e appena riapro il gas riparte veloce e torno dritto in sella.

Nei tratti extraurbani, come le superstrade che abbiamo attraversato, l’Mp3 dimostra ancora una volta la sua sicurezza quando veniamo superati da mezzi più pesanti o veloci. Se fossimo stati su uno scooter due ruote avremmo dovuto sforzarci per resistere allo spostamento d’aria, mentre in sella all’Mp3 non si avverte alcuno scostamento di linea.
Tanto per rimanere in tema di sicurezza, Piaggio Mp3 Hybrid LT 300ie mantiene le due leve del freno anteriore e posteriore e può contare anche sulla leva del freno a pedale per il sistema di frenata combinata, posta sulla pedana a destra.

Premento il pulsante Hy Tech, mentre siamo in moto, si cambia la modalità di funzionamento e si passa alla trazione elettrica. Curioso dare gas e non sentire alcun rumore, perché la trazione elettrica oltre a fare zero odore, fa anche zero rumore.

Il vano sottosella può portare un casco ed altri oggetti, nonostante nasconda le batterie il cui livello di carica è ben visibile nel cruscotto grazie ad un indicatore.
Per ricaricare le batterie occorrono una normale presa elettrica e circa 3 ore ma solo dopo due si arrivà già all’85%.
Inoltre si possono ricaricare le batterie grazie alla modalità Hybrid Charge con la quale è possibile utilizzare parte dell’energia sviluppata dal motore termico e parte dell’energia recuperata nelle fasi di decelerazione e frenata.

Bella l’estetica con questo colore bianco perla che sottende la filosofia ecologica di questo mezzo. La sella è molto comoda e il passeggero non è ne’ troppo alto ne’ deve scomodarsi a raccogliere le gambe.
Chiara la plancia con tutte le informazioni a vista d’occhio, dal livello della batteria al pulsante Hazard col quale si comanda il computer di bordo.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI