Suzuki Crosscage Concept

Idrogeno anche sulle due ruote?

Suzuki Crosscage Concept. Pur offrendo innovazioni tecniche degne di nota, il mondo delle due ruote è ancora ben lontano dal proporre sistemi di propulsione simili a quelli visti sulle auto. E con ciò non intendiamo solo motori potenti, bensì unità ecologiche con consumi ed emissioni ridotte al minimo.
Ci riferiamo al GPL, al bioetanolo, all’elettricità, od all’idrogeno: in questo senso qualcosa comincia a muoversi, almeno in casa Suzuki.

Elettrica
Il costruttore nipponico ha infatti presentato la Suzuki Crosscage Concept, una moto prototipo che sfrutta le celle a combustibile alimentate dall’idrogeno, in grado di produrre elettricità pulita: le emissioni sono infatti azzerate, alla pari dei “tempi morti” di ricarica per eventuali batterie. Tutto bene, sembrerebbe, ed invece i problemi sono più di uno.

Occhio agli urti
L’idrogeno deve essere stoccato in recipienti ad alta pressione, e risulta essere estremamente infiammabile. In una vettura, dove lo spazio certo non manca, si ovvia a questi inconvenienti con contenitori resistenti ed adeguate protezioni. In una moto, specie in una naked, ciò risulta decisamente più complesso: la gabbia in tubi, dalla quale il prototipo prende il nome, dovrebbe proteggere proprio il complesso celle-motore.

Dal punto di vista ciclistico segnaliamo invece la forcella monobraccio sia anteriore che posteriore, unici acuti estetici per una moto che fa parlare di sè… sotto la pelle!

Tag:
ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE