Up-Positive Miniquad 50

Up-Positive Miniquad 50 - Foto  di

4 sono meglio di 2, specie per i bimbi !

Up-Positive Miniquad 50. Per i genitori appassionati delle due e quattro ruote poter vedere il proprio figlio “correre” con una moto e condividere la stessa passione per i motori è un sogno.
Questo desiderio, però, si scontra spesso con la difficoltà di coniugare un’educazione stradale valida con il divertimento legato alle due ruote…. Allora perché non iniziarlo con le quattro?
Infomotori.com ha pensato anche a loro e oggi vi propone i miniquad 50!
I quadricicli nascono dalla fantasia americana, “mischiando” la ciclistica di una moto ad un veicolo che di motociclistico ha ben poco.
E’ vero che hanno un manubrio e bisogna avere il casco ben allacciato in testa per circolare, ma la stabilità è quella delle automobili, non a caso hanno quattro ruote. Le game propongono varie “misure” di grandezza e potenza del motore; i miniquad, infatti sono una riduzione in scala dei modelli per adulti, sia a motore a scoppio che elettrico, venendo incontro alle esigenze dei genitori più apprensivi, ma soprattutto venendo incontro ai futuri piloti.. i bambini!
Da 6 a 8 anni in sicurezza
La prima regola è la sicurezza. I modelli della Up-Positive hanno tutte le caratteristiche per preparare un bambino tra i 6 e gli 8 anni a prendere confidenza con l’asfalto e con un motore 2 tempi da 41.5 cc che raggiunge la velocità massima di 30 Km/h ma può essere limitata a 5 Km/h per i primi tempi.
Il quadriciclo della Up – positive è a presa diretta con acceleratore a pulsante che garantisce un freno-motore molto deciso a destra, mentre il freno si trova sulla manopola di sinistra.
Il miniquad 50 sopporta un peso di ben 80 Kg, che consente al genitore di montare sopra insieme al bambino per seguirlo nella fase iniziale quando non si ha ancora il giusto equilibrio. Quando il piccolo centauro sarà pratico del mezzo, ci si accorgerà che un sistema frenante a tamburo sulle ruote posteriori ad ampio diametro, le ruote dentate e un sistema di spegnimento automatico del motore in caso di caduta consentono ai genitori di dormire sogni tranquilli e al piccolo di divertirsi negli spazi privati poichè questo quad non è omologabile!
Il motore
Il modello con motore elettrico invece, sostituisce la benzina con una batteria ricaricabile da 36V che ha una potenza di 250W ed è da preferire per i più piccoli, soprattutto perché la silenziosità del propulsore non spaventa il novizio, ma anche perché il modello ha di serie il pulsante di retromarcia che garantisce spostamenti e manovre agevolate in qualsiasi ambiente.
Entrambi i modelli sono muniti di un pulsante d’accensione elettrica, e come già ricordato in precedenza anche di un sistema che spegne automaticamente il motore quando il pilota si allontana dal quad.
Il look che convince
I miniquad 50 sono progettati con grande cura per i particolari estetici oltre che per i sistemi di sicurezza.
Dal primo sguardo, pur non essendo uguali nelle forme del “muso”, sia il modello benzina che il 250W incuriosisce con le sue linee tondeggianti e muscolose che richiamano i modelli per adulti. Tale richiamo viene riproposto anche nella barra metallica di protezione sull’anteriore. Le pedane su cui appoggiare i piedi sono spaziose e comode, adatte ad ospitare i piedi gentili dei piccoli centauri che quelli un po’ meno delicati del padre..
I prezzi
I prezzi dei miniquad sono proporzionalmente bassi rispetto ai “fratelloni” di cilindrata superiore, il modello benzina costa “appena” 1.290 Euro; mentre il 250W viene proposto al pubblico a 680 Euro “chiavi in mano”.

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE