USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Auto per disabili: tutte le agevolazioni con le nuove regole 2020

In Italia i portatori di handicap hanno la possibilità di acquistare un'auto nuova con determinate agevolazioni: le più importanti sono la detrazione Irpef del 19% e l'IVA ridotta al 4%

Oltre al recente Ecobonus con tutti gli incentivi per l’estate, il 2020 ha portato con sè alcune novità per quanto riguarda tutte quelle agevolazioni destinate alle persone diversamente abili. I portatori di handicap, oppure i loro tutori che li hanno a carico, possono infatti usufruire di alcune detrazioni per l’acquisto di un’automobile nuova: le più importanti sono la riduzione dell’Irpef del 19% sulla spesa effettuata per il veicolo in questione (utilizzato in via esclusiva o prevalente), l’IVA agevolata al 4% sempre sull’acquisto, l’esenzione del pagamento del bollo e quella dell’imposta di trascrizione sui passaggi di proprietà.

AGEVOLAZIONI AUTO PER DISABILI: A CHI SPETTANO?

Coloro che possono usufruire di queste agevolazioni sono persone non vedenti e sorde, oppure disabili con patologie di vario tipo: con handicap psichico o mentale titolari dell’indennità di accompagnamento, con grave limitazione della capacità di deambulazione o affetti da pluriamputazioni, così come con ridotte o impedite capacità motorie.

Queste agevolazioni possono essere richieste direttamente dalla persona affetta da una certa patologia, comunque titolare di un proprio reddito, oppure da un familiare che abbia il portatore di handicap a suo carico. In quest’ultimo caso, però, la limitazione è data dal fatto che il reddito complessivo del tutore sia all’interno della soglia annua di 2.840,51 Euro, nella quale non possono rientrare  i redditi esenti come le pensioni sociali, le indennità (anche quelle di accompagnamento), le pensioni e gli assegni erogati ai ciechi civili, ai sordi e agli invalidi civili.

Auto disabili agevolazioni detrazioni IVA 2020

AGEVOLAZIONI AUTO PER DISABILI: COME FUNZIONANO?

Questi incentivi possono essere utilizzati per un solo veicolo acquistato nel corso di quattro anni, a partire dalla data di immatricolazione dello stesso. Essi, inoltre, possono essere applicati anche su tutti quegli adattamenti utili all’utilizzo della vettura da parte del disabile, così come all’acquisto oppure alla cessione di particolari optional, strumenti e accessori. I mezzi presi in considerazione da queste agevolazioni sono autovetture, autoveicoli per il trasporto promiscuo, autoveicoli specifici, autocaravan, motocarrozzette, motoveicoli per il trasporto promiscuo e motoveicoli per il trasporto specifico.

Nel momento in cui un disabile (o il suo tutore) acquista un veicolo, la concessionaria dovrà riconoscergli l’aliquota agevolata dell’IVA al 4%, da applicare una sola volta nel corso del quadriennio di riferimento. Questa limitazione decade nel caso in cui il veicolo venga rubato e non più ritrovato, inoltre può essere utilizzata anche in vista della riparazione degli adattamenti e dell’acquisto di altrettanti ricambi relativi a quest’ultimi. Il tutto, inoltre, è applicabile anche alle auto in leasing, purchè il contratto sia di tipo “traslativo”.

Nel caso di acquisto di un’auto (nuova o usata), la limitazione è data dalla cilindrata, fino a 2000cc se con motore a benzina e fino a 2800cc in caso di motorizzazione diesel; nessun limite, invece, per quelle elettriche e ibride. A questo punto il portatore di handicap (o il suo tutore) potrà usufruire anche dell’agevolazione relativa alla detrazione Irpef del 19%, a cui comunque si può accedere fino al tetto massimo di 18.075,99 Euro di spesa sostenuta per l’acquisto e/o adattamento del veicolo scelto. Tutte le agevolazioni, in ogni caso, hanno validità fino a 24 mesi: se l’auto venisse venduta prima di questa finestra temporale, il portatore di handicap (o il suo tutore) dovrà versare la differenza di IVA rispetto a quella ordinaria del 22%, tranne nel caso in cui il disabile abbia la necessità di cedere il veicolo per acquistarne un altro con i vari adattamenti del caso.

Auto disabili agevolazioni detrazioni IVA 2020

Articoli più letti
RUOTE IN RETE