Check-Up estivo degli pneumatici: controlli, precauzioni e consigli con Michelin

Prima di partire per le vacanze, che decidiate di passare qualche settimana al mare o di affrontare un lungo viaggio in Europa, esaminare la condizione degli pneumatici e prevenire al meglio gli imprevisti è fondamentale. Ecco qualche consiglio per il check-up estivo

Con le vacanze estive alle porte sapersi preparare nel modo giusto diventa fondamentale per godersi le tanto sospirate ferie. C’è chi dice che l’estate sia il momento preferito della “Spia controllo motore” per venire a farci visita, ma se non avete già sperimentato questa piccola disgrazia vi converrà comunque fare un rapido controllo.

Oltre ai livelli di olio e liquidi, al centro dell’attenzione dovrà esserci il vostro set di pneumatici. Controllare le gomme dell’auto è forse la cosa più importante: una foratura o peggio (pensate ad un battistrada troppo liscio nel più classico dei temporali estivi) potrebbero seriamente compromettere la vostra trasferta. A maggior ragione se, come di consueto, vi trovate a svariati chilometri da casa. Per finire, in questi anni le Forze dell’Ordine stanno intensificando i controlli su questo componente della vettura, in quanto risultano determinanti per la sicurezza. Ecco quindi qualche consiglio per prevenire la sfortuna e, possibilmente, capire nel dettaglio come e quando intervenire in caso di imprevisti legati agli pneumatici.

Controllo visivo e della pressione

Controllo Pneumatici con Moneta

Uno dei metodi più semplici e casalinghi di verificare l’usura degli pneumatici. Ad ogni modo sul battistrada sono presenti delle “spie”, piccoli scalini che identificano l’usura della gomma

La prima cosa che potete fare è un controllo visivo. Guardate le gomme, tutte e quattro. Potete, come nell’immagine, capire quanto battistrada vi è rimasto utilizzando una moneta da 2€, inserendola in uno dei canali dello pneumatico. Se riuscite a vedere la corona esterna, quella argentata, le gomme sono da cambiare. Controllate che i lati non siano troppo usurati e che non ci siano tagli che potrebbero facilmente trasformarsi in forature. Se non vi sentite troppo sicuri delle vostre valutazioni potete portare l’auto da un gommista, un meccanico o addirittura in una stazione di rifornimento. In questo modo potrete anche richiedere un controllo della pressione. Ogni costruttore ha le sue specifiche sulle pressioni, ma un buon meccanico saprà portare le gomme a valori standard anche senza conoscere il marchio specifico.

Portare ruota di scorta o schiuma riparatrice

Come sostituire uno pneumatico

Non succede, ma se succede… è meglio prevenire che curare. Se avete spazio nel doppiofondo del bagagliaio -e per qualche motivo la ruota non c’è- cercate di procurarvene una. Il ruotino di scorta è semplice da montare (dopo la prima volta) e vi permette di viaggiare ad una velocità massima di 80Km/h senza dover chiamare il carro attrezzi. Se però non avete più spazio in auto, i mobili di Ikea sono impossibili anche solo da spacchettare e non vi piacciono i Lego vi consigliamo di comprare la schiuma per riparazioni d’emergenza. A pochi euro potete (nelle stazioni di servizio, nei negozi fai da te e in ferramenta) acquistare una schiuma che rimette in sesto lo pneumatico disgraziato. In questi casi sistemerete il problema in un attimo, anche se ovviamente si tratta di una soluzione temporanea.

Acquistate pneumatici nuovi!

Se dopo la vostra ispezione avete notato che è ora di “cambiare scarpe” non pensateci due volte. In fin dei conti si tratta di una spesa che prima o poi andrà sostenuta e che vi farà viaggiare più sereni, in piena tranquillità. Sul mercato potete trovare un’ampia scelta di pneumatici per la vostra auto e, ancora una volta, il nostro consiglio è quello di cambiarne 4 insieme a meno che un’asse sia palesemente più consumato dell’altro: avere gomme bilanciate tra loro e in grado di lavorare alla giusta maniera è fondamentale. Michelin per l’estate (dal 2 luglio al 31 agosto) matte in palio 1 Garmin Fenix 5 ogni giorno e un viaggio a New York per due persone a fine concorso per chi decide di acquistare un set di quattro pneumatici Crossclimate+. Si tratta di pneumatici adatti a tutte le stagioni progettati per durare il 25% in più degli altri pneumatici 4 Seasons. Con questo sistema poi, vi eviterete lo stress del cambio pneumatici (e il costo aggiuntivo) da sostenere a novembre e di nuovo ad aprile.

 

Tag:
ARTICOLI CORRELATI