Fiat Bravo SW (Multi Wagon)

Ora la gamma è davvero completa!

Fiat Bravo SW (Multi Wagon). Ora, possiamo dirlo, la gamma è completa. A partire dalla nuova Bravo, già ampiamente vista e testata su strada, i nostri designer hanno già ricavato le due possibili future declinazioni: la Cabriolet sembra aver riscosso un discreto successo fra i lettori di Infomotori.com, mentre la Multi Wagon che vi proponiamo oggi farà parlare molto di sé. Non fosse altro perchè si tratta di un progetto su cui si sta lavorando, proprio al fine di creare una gamma completa sulla scia delle numerose concorrenti.
Missione semplificata La sagoma slanciata e muscolosa della nuova Fiat Bravo ha aiutato non poco il nostro Andrea Rosati, fornendo una base di partenza più che buona per la trasformazione in station wagon. La parte anteriore rimane invariata, ovviamente, mentre dietro il nostro designer ha confezionato un volume aggiuntivo be integrato. Il portellone, i gruppi ottici ed il particolare taglio dei montanti di nuova Bravo calzano a pennello sulla sagoma di questa Multi Wagon, che risulta piacevole e sportiva quanto la sorella berlina e che farà dormire sonni poco tranquilli alle altre station wagon.
Perfettamente integrato anche il paraurti posteriore, movimentato dalla parte bassa in tinta contrastante e dal doppio terminale di scarico sulla destra.
I motori: una gamma completa Nonostante ci aspettino nuove evoluzioni nei prossimi mesi, la gamma attuale di motori per Fiat nuova Bravo offre già una panoramica piuttosto variegata. I due benzina T-Jet, vera novità in casa Fiat, soddisfano sia chi cerca brio ed economicità (il 120 cavalli), sia chi pretende prestazioni esaltanti anche da una station (il 150 cavalli). Entrambi si caratterizzano comunque per consumi ridotti in relazione alle doti dinamiche, e per una elasticità di risposta sconosciuta ai benzina aspirati di pari potenza, grazie alla sovralimentazione.
I due diesel invece, pur essendo unità sviluppate già da un po’ di tempo, non accusano il colpo rispetto alla concorrenza più recente, offrendo il meglio della tecnologia common rail. Anche le potenze, ben scalate come sui benzina, permettono una scelta adeguata in base alle diverse esigenze. In futuro compariranno anche un 1.4 aspirato da circa 90 cavalli ed un nuovo 1.6 Mjet da 110 cavalli, che andranno a completare un puzzle dalle potenzialità decisamente elevate.
Quanto costerà? La competitività della nuova Fiat Bravo si conferma anche scorrendo il listino, e così sarà anche per la futura Multi Wagon. Basandoci sulle abitudini del segmento, ci sentiamo di ipotizzare un differenziale di prezzo rispetto alla berlina di circa 800 euro, che porta il listino a 15.700 per la versione entry level e 23.600 euro per l’allestimento più completo. E quando arriverà? Sergio Marchionne, grande capo di Fiat Auto, in occasione del lancio della Bravo ha dichiarato che la voleva entro dodici mesi, e visto che i suoi uomini e donne stanno facendo i miracoli potremmo pure vederla al Motorshow di Bologna…

ARTICOLI CORRELATI