Saab turbo elettrico

La casa svedese da poco entrata a far parte della olandese Spyker sta sviluppando inedite alimentazioni per il rilancio del suo marchio

La produzione di auto presso gli stabilimenti Saab a marzo era ferma. A causa della grave crisi mondiale la General Motors, sua proprietaria dal 1990, era stata costrerra a metterla in vendita ma non riuscì ad accordarsi con la Koenigsegg.
Solo grazie agli olandesi della Spyker, che l’ha acquistata appunto nel marzo 2010, la produzione è potuta ricominciare.

Ora si sta cercando di rilanciarne il marchio e a quanto pare si sta lavorando alacremente e su importanti novità riguardo l’alimentazione dei propulsori.
Infatti i tecnici della Saab stanno sviluppando un intrigante motore turbo elettrico: infatti le giranti della turbina vengono azionate da un motore elettrico e non più dai gas di scarico.

Questo progetto ecologico mira a ridurre le emissioni di CO2, principale argomento di sviluppo di tutte le case, e a riportare il marchio Saab ai livelli a cui era abituato.
E non c’è solo il turbo elettrico nelle idee svedesi ma anche una gamma di propulsori diesel dalla cubatura maggiore di 2000 cc che vedrebbe la collaborazione della BMW.
Nel 2011 intanto verranno lanciati nuovi modelli dopo la 9-5 (insieme alla versione wagon) come il suv 9-4X e nel 2012 la nuova generazione della 9-3.

Saab
Saab
ARTICOLI CORRELATI
info ADV
TUTTO SU Saab
RUOTE IN RETE