USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Bimbi a bordo

I dispositivi per proteggere i propri bambini, quali scegliere e quali acquistare per non rischiare sanzioni amministrative da 70 a 275 euro e la detrazione di 5 punti dalla patente

Quando si viaggia in auto con i propri bambini è di vitale importanza segliere un dispositivo omologato e allacciare sempre le cinture per non rischiare la vita dei nostri bebè. Ma come scegliere il seggiolino che fa al caso nostro? La legge in merito è molto precisa: il seggiolino è obbligatorio dalla nascita fino ai 12 anni, come stabilisce l’articolo 172 del Codice della strada, secondo il quale in ogni caso i passeggeri di statura inferiore ai 150 cm. devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta adeguato alla loro statura e al loro peso. Chi infrange le regole rischia una sanzione amministrativa da 70 a 275 euro più la detrazione di 5 punti dalla patente al guidatore, ma se sul veicolo è presente un genitore o un adulto che esercita la patria potestà sul bambino, la sanzione viene applicata a lui e nessun punto viene tolto al conducente. Dunque, per evitare di incorrere in queste sanzioni e comunque per la sicurezza dei nostri figli, bisogna minursi di seggiolino, scegliendo quello più adatto a seconda del peso e dell’età del bambino. Le norme europee in materia sono molto chiare, e indicano cinque gruppi di seggiolini e per ciascuno è indicato il modo corretto di utilizzo:
1) Gruppo 0 = 0-10 kg / 0-9 mesi. Va posizionato sul sedile posteriore e assicurato con le apposite cinture di sicurezza all’auto.
2) Gruppo 0+ = per peso inferiore ai 13 kg. Può anche essere posizionato sul sedile anteriore e rivolto verso quello posteriore, qualora il relativo veicolo non sia munito di airbag sul lato del passeggero o questo sia stato disattivato.
3) Gruppo 1 =  9-18 kg / 9 mesi-4 anni. Viene montato sul sedile posteriore nel senso di marcia e fissato con la cintura di sicurezza del veicolo.
4) Gruppo 2 = 15-25 kg / fino a 6 anni. E’ un sedile con braccioli che va posto sul sedile posteriore nel senso di marcia, allacciato con la cintura di sicurezza dell’auto. Nel caso la vettura non è munita di airbag può essere posizionato anche sul sedile anteriore in senso di marcia.
5) Gruppo 3 = 22-36 kg / 6-12 anni. Si tratta di un sedile senza braccioli, che va posto sul sedile posteriore per aumentare da seduto la statura del bimbo, affinché possa allacciarsi le cinture di sicurezza. Senza airbag può essere posizionato anche sul sedile anteriore in senso di marcia.
Oltre ad aver presente questi cinque gruppi, la cosa essenziale quando ci si accinge ad acquistare un seggiolino per bambini è quella di verificare sempre il marchio europeo con il codice di omologazione (Ece R44/03 o Ece R44/04) Non possono più essere usati dispositivi senza etichetta di omologazione e soprattutto è vietata la vendita di seggiolini e cuscini con omologazione differente da quella europea.
E’ importante sapere che, è assolutamente vietato far sedere un bambino senza seggiolino sul sedile anteriore, anche se in braccio a un adulto. Bisogna, poi, adottare qualche piccolo accorgimento perchè per esempio In inverno, indossare un indumento imbottito, può impedire alla cintura di funzionare correttamente in caso di brusca frenata o di incidente. E’ quindi necessario prestare particolare attenzione al corretto allacciamento delle cinture di sicurezza. Bastano piccoli accorgimenti, quindi, per evitare che un piacevole viaggio o una gira fuori porta si trasfomi in tragedia.

TAGS:
Articoli più letti
RUOTE IN RETE