Catene da neve, abrogato l’emendamento sull’utilizzo esclusivo dei pneumatici invernali

E' stato cancellato il tanto discusso emendamento sull'obbligo di utilizzo dei pneumatici invernali al posto delle catene da neve. Rimarrà, quindi, tutto come prima, con i pneumatici invernali equiparati alle catene da neve.

Si ritorna a parlare dell’emendamento che era stato approvato qualche settiamana fa sull‘obbligo dell’utilizzo dei penumatici invernali, in casi particolari, al posto delle catene da neve. Ora però la situazione è cambiata. Il provvedimento, che ricordiamo affidava agli enti proprietari delle strade il potere di ordinare la circolazione esclusiva con pneumatici invernali, al di fuori dei centri abitati, in caso di “manifestazioni atmosferiche nevose di rilevante intensità”, sarebbe stato abrogato con un ulteriore emendamento inserito nella legge di stabilità.

In sostanza ora sarà a discrezione dell’automobilista decidere se utilizzare le catene da neve o i pneumatici invernali, come avveniva precedentemente, secondo ovviamente l’ordinanza vigente sull’obbligo dei pneumatici invernali e catene da neve del 15 novembre 2012.

Il Governo fa quindi marcia indietro riconoscendo tutte le contraddizioni contenute in un emendamento che aveva provocato grandi polemiche. La cancellazione della norma sull’obbligo dei pneumatici invernali non fa altro che confermare la fondatezza delle critiche e delle perplessità che erano nate tra gli automobilisti e le stesse forze di polizia in merito a questo obbligo.

Le catene da neve sono state quindi riabilitate a causa di una legge mal scritta, una norma che considerava di fatto fuorilegge le catene da neve qualora l’ente proprietario della strada avesse deciso di imporre l’obbligo di pneumatici invernali in caso di forti nevicate e dove in sostanza questa legge avrebbe costretto gli automobilisti a fermarsi per farsi montare le gomme da neve, con tutti i problemi di spesa e reperibilità del caso, anche senza precipitazioni nevose in corso, impedendo loro di proseguire il viaggio con le catene a bordo.

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI