Multe auto 2019 aumentano del +2,2%

Nel 2019 arriva l'aumento biennale delle multe auto. Secondo le stime dell'Asaps, confermate da Istat, i rincari dovrebbero assestarsi sul +2,2%.

L’aumento biennale degli importi delle sanzioni previste dal Codice della Strada arriva puntuale a inizio 2019. A ricordarcelo è l’Asaps, associazione sostenitori e amici della polizia stradale, che nelle scorse ore aveva formulato una proiezione che parlava di un aumento previsto del 2,4%. Sempre nei giorni scorsi, Istat ha invece comunicato l’indice biennale che è propedeutico a quanto previsto dall’art. 195 del Codice della Strada (decreto legislativo nr. 285/1992 e successive modificazioni ) comma 3: ”la misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all’intera variazione, accertata dall’Istat, dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti”.

Secondo Istat l’aumento dovrebbe assestarsi sul +2,2%. ”Ovviamente – precisa l’Asaps – occorre attendere l’ufficialità con la pubblicazione del decreto del Ministero dell’Economia sulla Gazzetta Ufficiale a fine anno e gli incrementi entreranno in vigore dal 1° gennaio 2019”. Qualora l’aumento del 2,2% venisse confermato, la sanzione per divieto di sosta passerebbe da 41 a 42 euro, la violazione ZTL e corsia bus da 81 a 83 euro, l’utilizzo del cellulare alla guida da 161 a 165€, l’eccesso di velocità di non oltre 10 km/h rispetto al limite da 41 a 42 euro, l’eccesso di velocità fra 10 e 40 km/h oltre il limite da 169 a 173 euro, l’eccesso di velocità fra 40 e 60 km/h oltre il limite da 532 a 544 euro, l’eccesso di velocità di 60 km/h oltre il limite da 829 a 847 euro.

Per l’ufficialità di questi aumenti occorre comunque attendere la pubblicazione del decreto del ministero dell’Economia sulla Gazzetta Ufficiale a fine anno.

ARTICOLI CORRELATI