Rinnovo Patente: come, dove e quando rinnovarla

Ecco tutti i passaggi da seguire per rinnovare la patente auto o moto. E' facile dimenticarsene, ma altrettanto facile rinnovarla. Guida pratica su come fare, quando farlo e a chi rivolgersi.

Ammettiamolo, è capitato a tutti di svegliarsi e di non sapere esattamente giorno e data odierna o di non ricordarsi del compleanno di figli, amici o parenti. Può essere altrettanto semplice dimenticarsi della scadenza della patente auto, anche se in questo caso le conseguenze, purtroppo, sono più gravi di un semplice rimprovero dalla suocera: la sanzione per guida a patente scaduta è infatti pari a 639 €.

Rivediamo costi, modalità e tempistiche per il rinnovo.

OGNI QUANDO SCADE LA PATENTE 

La patente di guida, esclusi casi specifici legati a condizioni mediche particolari, osserva le seguenti scadenze:

  • ogni 10 anni fino ai 50 anni di età
  • ogni 5 fino ai 70 anni di età
  • ogni 3 anni per chi ha fra i 70 e gli 80 anni
  • ogni 2 per gli over 80.

E’ bene quindi muoversi tempestivamente per il rinnovo patente, visto che è possibile farlo fino a 4 mesi prima della data di scadenza.

MODALITÀ DI RINNOVO PATENTE

Le modalità di rinnovo sono semplicissime: basta rivolgersi ad una scuola guida e fissare la visita medica. Alternativamente si può fissare la visita medica presso le ASL o rivolgersi all’agenzia di pratiche auto di vostra fiducia.

Occorrerà presentarsi alla visita medica muniti della documentazione necessaria, che riassumiamo:

  • 2 fotografie formato fototessera aggiornate
  • documenti di identità (compresa la vecchia patente e il codice fiscale)
  • eventuali occhiali
  • ricevuta di versamento di 9 € al ministero dei trasporti (potete trovare il bollettino c/c 9001 presso gli uffici postali)
  • ricevuta di versamento di 16 € sul c/c 4028 (che sostituisce la vecchia marca da bollo)

 

A seguito dell’accertamento di idoneità psico-fisica, il medico vi rilascerà un certificato provvisorio e contestualmente informerà la Motorizzazione Civile dell’esito della visita, la quale poi provvederà ad inviarvi, in genere con tempistiche non superiori al mese, la nuova patente.

Ricordiamo che, oltre ai versamenti obbligatori per il rinnovo, saranno da versare anche gli importi relativi alla visita medica, che sono variabili in base all’iter che seguirete (scuole guida e agenzie sono in genere più onerose).

LE NOVITÀ PER IL 2019

Nel 2019, a seguito del recepimento delle direttive Europee, le visite mediche per il rinnovo patente saranno più complete, alla luce dei dati allarmanti circa gli incidenti causati dal sonno. Potranno essere approfonditi i controlli specialmente se il medico rileva una sospetta OSAS (Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno).

Ricordiamo a tutti, quindi, di verificare periodicamente la scadenza del proprio documento e di agire tempestivamente, e continuate a visitarci per ulteriori approfondimenti sulle altre scadenze da ricordare!

ARTICOLI CORRELATI