USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Superstrada Pedemontana Veneta: i caselli che collegano le città delle Prealpi venete

La SPV oggi è percorribile per 65 km tra Malo (Vi) e Montebelluna (Tv), ma in futuro collegherà Montecchio Maggiore (Vi) a Spresiano (Tv) connettendosi all'A4, all'A31 e all'A27

Realizzare un percorso che congiungesse le principali città sorte alla base delle Prealpi venete: questo è stato lo scopo e la motivazione, fin dagli anni ’70, per mettere nero su bianco quella che oggi si chiama Superstrada Pedemontana Veneta (SPV), un raccordo autostradale che ha l’ambizioso obiettivo di migliorare la viabilità di tutta l’area che, in futuro, collegherà Montecchio Maggiore (Vi) con la cittadina di Spresiano (Tv).

La graduale urbanizzazione della campagna veneta, l’apertura delle frontiere verso l’Europa dell’est e, come appena accennato, la crescente necessità di una viabilità più efficace e maggiormente organizzata ha creato una situazione che, dai primi anni 2000, ha interessato il Piano Regionale dei Trasporti della Regione Veneto, portando alla posa della prima pietra nel novembre 2011 a Romano d’Ezzelino e alla prima apertura al traffico del tratto inaugurale Breganze – allacciamento A31 Valdastico nel mese di giugno 2019.

I lavori sono poi proseguiti con l’inaugurazione del secondo tratto di Malo (giugno 2020), del terzo Breganze – Bassano Ovest nel novembre dello stesso anno e dell’ultimo – Bassano Ovest – Montebelluna – il 28 maggio 2021, che definisce una tratta oggi percorribile per 65 km proprio da Malo a Montebelluna. In questo momento la SPV ha davanti a sè uno sviluppo ancora lungo e complesso, che la porterà a definirsi come infrastruttura viaria nei territori del vicentino e del trevigiano inserita nel contesto del Corridoio Europeo Mediterraneo.

Il progetto prevede un asse stradale a due corsie per senso di marcia dallo sviluppo complessivo di 162 km, di cui 94 di viabilità principale e 68 di viabilità secondaria: la zona interessata da questa superstrada coinvolgerà 114 comuni, 37 dei quali presi in considerazione direttamente dal tracciato (23 nella Provincia di Vicenza e 14 in quella di Treviso) passando per il distretto industriale di Thiene-Schio, per Bassano del Grappa e per la zona a nord di Treviso interconnettendosi a tre autostrade – l’A4 (all’altezza di Montecchio Maggiore), l’A31 (tra Dueville e Thiene) e l’A27 (in prossimità di Spresiano).

Entrando nello specifico, la Superstrada Pedemontana Veneta oggi è definita dal seguente percorso con tutti i suoi collegamenti, che parte da Malo e termina a Montebelluna:

  • Malo (SS46 del Pasubio)
  • Ponte sul fiume Timonchio
  • Rovigo – Piovene Rocchetta (A31)
  • Galleria ferroviaria Vicenza-Schio
  • Ponte sul fiume Astico
  • Breganze (SP119 e SP111)
  • Colceresa – Pianezze – Marostica (SP248 e SP60)
  • Ponte sul fiume Brenta
  • Bassano del Grappa Ovest (SP59 e SP97)
  • Galleria ferroviaria Bassano-Padova
  • Bassano del Grappa Est (SS47)
  • Loria-Mussolente (SP75, SS245 e SR308)
  • Riese Pio X (SP20)
  • Altivole (SS667)
  • Galleria ferroviaria Padova-Calalzo
  • Galleria ferroviaria Belluno-Feltre-Treviso
  • Montebelluna (SS348)

Articoli più letti
RUOTE IN RETE