Veicoli commerciali leggeri o pesanti: facciamo chiarezza

Quali sono le principali differenze tra veicoli commerciali leggeri e pesanti, a livello di normativa e di tipologia di veicoli? Scopriamolo assieme.

Mezzi pesanti e leggeri: conosciamo le differenze? La prima cosa da dire per far chiaro è che non esiste una vera e propria distinzione tra veicoli commerciali leggeri o pesanti – almeno se vogliamo prendere in considerazione il tipo di patente necessaria per guidare gli uni o gli altri.

Patente B: oltre l’auto c’è di più
Ebbene sì. La gran parte di quelli che vengono dai più considerati veicoli commerciali leggeri di fatto possono essere serenamente condotti con la classica patente B, quella più diffusa. Ecco una lista dei mezzi che è possibile guidare.

Auto con rimorchio
Le auto presenti in listino anche con rimorchio non leggero purché non superi il peso della motrice e la somma dei due non vada oltre le 3,5 tonnellate.

Autocarri
Anche per gli autocarri basta la patente B e per questi s’intende mezzi dalla massa complessiva non superiore alle 3,5 tonnellate – ciò si traduce con la possibilità di poter noleggiare la gran parte dei furgoni in listino senza particolari autorizzazioni.

Camper
Anche in questo caso il camper non deve superare la massa di 3,5 tonnellate, ma occorre prestare particolare attenzione alle sue specifiche. Questo perché non sono rari gli autocaravan che viaggiano oltre questo limite, in particolare quelli con telaio di derivazione “camionistica”.

Macchine operatrici
La patente più diffusa tra gli automobilisti italiani consente anche di muovere le cosiddette macchine semoventi o trainate, quelle cingolate e destinate a lavorare su strada e in cantieri. Ovviamente anche in questo caso vige la regola del non superare le 3,5 tonnellate di massa complessiva.

Mezzi per la “campagna”
Ufficialmente parliamo di “macchine agricole”. La patente B basta e avanza anche per i trattori o mietitrebbiatrici senza limite di peso.

Per il resto va conseguita la patente C
Per i veicoli destinati al trasporto di cose (escludiamo quindi bus e pullman) dal peso superiore alle 3,5 tonnellate serve la patente C – per la quale però occorre attendere almeno il 21esimo  compleanno.

ARTICOLI CORRELATI