Alex Zanardi in moto

Alex Zanardi in moto - Foto  di

Grazie a BMW e Riders, il pilota italiano è salito in sella ad una HP2 Sport, ennesima dimostrazione di un carattere fuori dal comune

BMW Motorrad Italia e la rivista Riders hanno fatto qualcosa che ci piacere ricordare. Sullo storico circuito di Monza è andato in scena un evento importante sotto molti aspetti, specialmente per chi si trova a convivere con menomazioni fisiche importanti. Testimonial perfetto un vero e proprio mito del motorismo internazionale, ovvero Alex Zanardi, del quale è inutile ricordare la grande forza d’animo e la tenacia nell’affrontare una situazione fisica che avrebbe messo in difficoltà chiunque.

Qualche giro sul circuito brianzolo in sella ad una BMW HP2 Sport con comandi appositamente modificati da Guidosimplex, per ricordare l’abrogazione del quinto comma dell’Articolo 327, che impediva il rilascio o la conferma della patente per conducenti con minorazioni agli arti. Ora per guidare una moto serve il parere positivo di un comitato tecnico/medico.

Alessandro Zanardi alla fine del turno ha dichiarato “Grazie agli amici di Riders che hanno coinvolto il sottoscritto e BMW Motorrad Italia in questo tentativo apparentemente complicato, ho vissuto una giornata fantastica che mi ha permesso di riassaporare sensazioni così belle, che non ricordavo. Spero ci sia una prossima puntata perché se la HP2 Sport mi ha fatto divertire così tanto non immagino quanto possa fare la S 1000 RR…” Vista la stoffa, non saremmo sorpresi se il buon Alex dovesse tornare in sella, questa volta guidando la nuova superbike bavarese!

ARTICOLI CORRELATI