USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Asta di beneficenza per la fondazione di Marco Simoncelli in favore dei disabili

“Brindiamo con Sic58” è un’asta di beneficenza promossa dalla fondazione Marco Simoncelli Onlus che destinerà il ricavato ad un centro per disabili. In palio bottiglie di Franciacorta limited edition firmate dai piloti della MotoGP 2013

Brindiamo con Sic58” è un progetto promosso dalla fondazione Marco Simoncelli Onlus che consiste in un’asta benefica in cui sono messe in palio dalla cantina “Le due querce” bottiglie di Franciacorta limited edition autografate dai piloti della MotoGP 2013. La raccolta fondi, che vede come conduttori e figure di spicco Elenoire Casalegno e Francesco Facchinetti, è destinata ad aiutare una ex casa vacanza di Coriano che si trasformerà in un centro di accoglienza per giovani ragazzi disabili.

La raccolta fondi in memoria del pilota di motoGP Marco Simoncelli
Alla memoria di Sic è dedicato il progetto a scopo benefico di sabato 13 aprile 2013 che avrà luogo al CastaDiva Resort & Spa sul lago di Como. L’evento inizierà con un aperitivo e proseguirà con l’asta benefica promossa dalla fondazione Marco Simoncelli Onlus durante la quale i partecipanti si aggiudicheranno 10 bottiglie magnum speciali autografate dai piloti della MotoGP 2013.

La cantina “Le due querce”, sotto la direzione di Adriano Marchina, ha dato vita ad una collezione di bottiglie in edizione limitata di Luis Franciacorta Brut, in vetro rivestito in fibra di carbonio e rivetrificato con etichetta celebrativa in titanio. La prenotazione delle bottiglie, il cui vino vanta una composizione di 60% Chardonnay, 20% Pinot Bianco e 20% Pinot Nero, e la loro vendita avverranno esclusivamente on-line tramite il sito della cantina www.cantinaleduequerce.it.

Commenta così il progetto benefico Paolo Simoncelli, padre dell’ex pilota di MotoGP: “Con l’idea, già annunciata, della ristrutturazione di un ex albergo di S.Andrea in Besanigo (RN) per convertirlo in centro accoglienza diurno per disabili la Fondazione si accinge a sostenere costi molto importanti, si parla di oltre un milione di euro […]. E’ evidente che per portare a termine il nostro primo progetto in Italia è obbligatorio mettere in campo numerose iniziative, come questa ed altre, che ci consentano di raccogliere tutti i fondi necessari.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE