Bimota San: l’azienda riminese sta per essere comprata da Kawasaki

Nelle prossime ore è atteso l'annuncio ufficiale dell'acquisto di Bimota da parte di Kawasaki. Decisiva la volontà di Marco Chiancianesi, uno dei due imprenditori svizzeri titolari del marchio, di farsi da parte

Bimota si prepara a tornare sul mercato, ma parlando giapponese. Secondo voci più che attendibili, insistenti, l’azienda italiana sarebbe stata acquistata da Kawasaki e nei prossimi giorni ci sarà la conferenza stampa per annunciare questa importante transazione.

Bimota parlerà giapponese: fatta l’acquisizione da parte di Kawasaki

Manca solo l’ufficialità, ma ormai è praticamente fatta per l’acquisizione di Bimota (attualmente in mando agli imprenditori svizzeri Marco Chiancianesi e Daniele Longoni) da parte di Kawasaki. A dare una netta accelerata alla trattativa sarebbe stata la volontà di Chiancianesi di farsi da parte. I lavori sono stato avanzato e nei prossimi giorni potrebbe già esserci la conferenza stampa che ufficializzerà il buon esito della trattativa. A questo punto è lecito immaginare un pronto rilancio di Bimota che non dà particolari tracce di sé dal 2015, anno in cui fu tra le protagoniste di EICMA presentando la Impeto, una naked che monaca il motore della Ducati Diavel, che, però, rimase solo un prototipo mai andato in produzione.

Giuseppe Morri, fondatore della Bimota insieme a Massimo Tamburini, ha lasciato trapelare qualche dettaglio “Non ho informazioni precise, ma le voci in questi ultimi giorni stanno girando insistentemente – ha detto a Yesterbike -. Se l’acquisizione della Kawasaki si concretizzasse e tale notizia fosse fondata ne sarei felice e orgoglioso, perché significherebbe che il marchio è stato più forte di chi lo ha gravemente danneggiato in questi ultimi venti anni. Se mi interessa rientrare? Assolutamente no. Ho 78 anni e la mia avventura in Bimota si è conclusa nel 1993. Ma Bimota è una mia creatura, e pertanto mi auguro che riesca ad essere rilanciata come merita. Per me sarebbe una immensa gioia. Il mio cuore è sempre stato e sempre rimarrà in questo marchio“.

ARTICOLI CORRELATI