Caravanserraglio dedica una serata Daniele Donin

Da 20 anni Daniele Donin vive la sua passione per viaggi in solitaria in moto, ora in sella alla sua BMW R 1200 GS Adventure, affettuosamente chiamata Kammella

Caravanserraglio ha ospitato, giovedì 20 giugno, una serata a serata dedicata a Daniele Donin, il motociclista che da 20 anni vive la sua passione per viaggi in solitaria in moto, ora in sella alla sua BMW R 1200 GS Adventure, affettuosamente chiamata Kammella.

Caravanserraglio omaggia Daniele Donin

Tra le esperienze più impegnative e significative fatte da Daniele Donin, ricordiamo i viaggi in Africa Occidentale, Mongolia, Iran, Pamir, Alaska e Nord America d’inverno. Giusto pochi giorni fa, Daniele è rientrato dalla sua ultima avventura in Sud America, dove ha una sua moto, che lo ha visto attraversare Colombia, Ecuador e Perù, toccando luoghi come le isole Galapagos, il Vulcano Chimborazo, Machu Picchu e attraversando la mitica strada del Trampolin de la muerte. L’incontro di giovedì sera è stato un momento per raccontare e condividere un cammino che conduce inevitabilmente alla scoperta di una dimensione nascosta, il viaggio segreto appunto, quello che è dentro ad ogni viaggiatore. Un’opportunità per tutti di scoprire cosa si cerca in un viaggio e soprattutto come ogni viaggio, più o meno lungo, arricchisca e trasformi nel profondo ognuno di noi. Daniele Donin ha presentato in anteprima il suo nuovo libro “Il respiro della strada”.

ARTICOLI CORRELATI