USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Da Clover la prima giacca con Airbag incorporato

Attenta da sempre alle innovazioni e alla sicurezza di noi motociclisti Clover presenta la prima giacca con Airbag incorporato e certificato, in grado di offrire protezione 12 mesi all'anno

Clover è una di quelle realtà che, quando la si conosce meglio, rende fieri di essere italiani e fa capire perché il made in Italy è così apprezzato all’estero e non solo quando si parla di moda. Nel 1986 viene presentata da Clover la prima giacca dotata di sistema di ventilazione, tre anni dopo invece la prima giacca con protezioni incorporate… le innovazioni proseguono fino a noi, quando nel 2010 Clover presenta sul mercato la prima giacca 3 strati omologata CE EN 13595 Livello 2. Attenzione, non come succede normalmente dove a essere omologate sono solo le protezioni, ma tutta la giacca, che deve quindi resistere a specifiche prove di resistenza a strappi, abrasioni, e così via. Oggi Clover presenta Crossover, la prima giacca con Airbag incorporato certificato livello 2 secondo la nuova norma Europea CE prEN 1621-4 (Normativa per dispositivi Airbag ). Talmente avanti che la norma è ancora da ratificare dal parlamento italiano (da cui la dicitura prEN, che significa provvisoria). Ma perché questa “fissa” delle certificazioni? Perché in casa Clover sulla sicurezza non scherzano, e il fatto di avere giacche o dispositivi certificati (il famoso marchio CE) vuol dire che i loro prodotti hanno passato positivamente tutta una serie di test estremamente severi e definiti proprio per garantire la massima efficacia per chi li utilizza. Non solo, perché in futuro solo gli apparati in grado di rispondere ai requisiti richiesti dalla normativa potranno fregiarsi del titolo di DPI (dispositivi di protezione Individuale). Ma vediamo nel dettaglio cosa offre questo sistema di protezione e quali caratteristiche peculiari ha la giacca che lo ospita. L’attivazione dell’airbag avviene tramite “esplosione fredda” di gas CO2 ad elevata compressione. Il sistema è collegato alla moto tramite un tirante elasticizzato, in modo da permettere i movimenti consueti quando si è in sella e che si attiva solo in presenza di foze superiori ai dieci chili (quindi non si apre se scendete dalla moto e vi scordate di staccare il tirante). Il modulo di CROSSOVER AIRBAG ha un tempo di gonfiaggioespansione totale di 0.08 secondi, questo permette l’efficacia del sistema protettivo in ogni condizione di impatto garantendo la totale espansione dell’airbag nel giro di pochi metri (il tempo breve di gonfiaggio significa poco spazio prima di un eventuale impatto!).La normativa prEN 1621-4 prevede due livelli di protezione: livello 1 e livello 2, più protettivo, che prevede un valore medio di energia residua trasmessa (in questo caso alla nostra schiena) non superiore ai 2.5 kn (e 3 kn di picco); il modulo AIRBAG di CROSSOVER ha certificato un valore di energia residua trasmessa all’impatto di 1.4 kn (come valore medio), migliore dunque di quasi il doppio rispetto alle performance richieste dal livello 2 (ricordiamo che stiamo parlando della normativa AIRBAG, e non della normativa protettori schiena, che invece richiede un “semplice” valore di assorbimento di 9 kn di energia residua trasmessa) CROSSOVER AIRBAG riduce l’energia d’impatto di oltre 6 volte, rispetto ad un “normale” paraschiena di livello 2 e, come si può notare dalle foto, la sua apertura consente di proteggere sia il collo (da botte o da distorsioni) sia l’osso sacro, cosa che ovviamente non può garantire nessun sistema di protezione differente. Un’altra caratteristica importante del sistema CROSSOVER AIRBAG è la sua costruzione “modulare”. Il dispositivo AIRBAG è infatti completamente removibile dalla giacca. Questa caratteristica permette all’utente di disinstallarlo per procedere al lavaggio della giacca, esattamente come fosse un normale capo motociclistico. Essendo modulabile il dispositivo AIRBAG potrà quindi essere acquistato insieme alla giacca o in un secondo momento. Per finire alcune note sulla gicca Crossover che, al di là del sistema Airbag, offre alti livelli di protezione e soluzioni innovative per praticità ed ergonomia. La giacca presenta tre strati, per garantire protezione dall’acqua e dal freddo, ma offre anche un avanzato sistema di ventilazione che assicura di poter essere protetti anche nei mesi caldi. Inoltre un inovativo sistema di cerniere consente di avere la giacca sempre perfettamente aderente sia quando la si indossa con l’imbottitura (e magari un pile sotto) sia quando la si porta senza imbottitura e con solo una maglietta sotto. Questo per garantire sia la comodità sia che le protezioni siano sempre nel punto giusto in caso di bisogno. Tanta qualità, innovazione e sicurezza ovviamente ha un prezzo, che per quanto riguarda la giacca dovrebbe essere intorno ai 450 euro, più 500 euro per il sistema airbag. Giacca e airbag insieme dovrebbero essere offerti complessivamente a circa 900 euro. Ora provate a pensare quanto può costare la vostra colonna vertebrale e fate due conti…

Articoli più letti
RUOTE IN RETE