Ducati KH9 Panigale di Roland Sands

In America amano le Ducati ed adorano fare le cose in grande. I ragazzi di Roland Sands non hanno potuto fare a meno di mettere le mani su di una Panigale, ma non l'hanno stravolta. Una massiccia dose di carbonio ed i giusti pezzi Aftermarket hanno dato vita alla Ducati KH9 Panigale.

Roland Sands è una delle officine di customizzazione più prestigiose d’America, ve ne avevamo parlato quando decisero di fondere una Ducati con una Suzuki, creando un mostro di potenza. Questa volta il cambiamento non è stato radicale, vuoi perché ne avevano già stravolta una o perché la Panigale non ha bisogno di cambiare vita.

Casomai un cambio pelle, che è praticamente quello che hanno deciso di fare. Comunque, non è detto che piaccia di più, c’è chi la preferirebbe al naturale. La prima parte del lavoro è stata togliere tutte le parti in plastica, comprese carene ed altri piccoli componenti. Dopodiché, con tanta pazienza ed altrettanto carbonio, sono state preparate le nuove carene con grafiche Roland Sands.


Il lavoro più grande
è stato quello di rendere il serbatoio il più nudo possibile, filosofia applicata anche a parte della meccanica che merita d’essere sfoggiata. Anche i cerchi sono in carbonio, come la copertura per il collettore di scarico ed il paraammortizzatore Ohlins, orizzontale e con serbatoio a parte. Per darle un assetto ancora più pistaiolo, la Ducati KH9 Panigale ha anche le leve di protezione per i freni, pedane aftermarket ed un massiccio paracorona.

Una personalizzazione di certo riuscita, anche se la filosofia americana del “gonfiare” si impone sul lavoro. A qualcuno, sicuramente, piace di più rossa ed affilata. Voi cosa ne pensate?  

ARTICOLI CORRELATI