USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Ducati Superbike

Il render di Infomotori anticipa le nuove linee della Ducati destinata a sostituire l'attuale 1198 impegnata nel mondiale World Superbike. La casa di Borgo Panigale sta conducendo i test al Mugello con Troy Bayliss e non è esclusa una prova per Valentino Rossi

Ducati Superbike 2012 Superquadrata
Infomotori.com vi mostra come potrebbe essere la Ducati Superbike 2012. Dopo le prime indiscrezioni uscite nei giorni scorsi, il designer Luca Bar ci presenta la sua idea per la supersportiva di Borgo Panigale.
Come si vede, la desmodromica destinata ad affrontare la stagione 2012 della World Superbike rompe di netto con il passato non avendo nulla in comune con le serie precedenti: il motore è piazzato più in alto per lasciar posto allo scarico; l’ammortizzatore su un lato permetterebbe un setting più veloce dei leveraggi e delle geometrie ed il telaio, infine, è come se non ci fosse, con il motore che in pratica fa da basamento per il canotto di sterzo.

Estetica della Ducati Superbike 2012
Se all’anteriore si riprendono i dettami stilistici delle supersportive bolognesi attuali, al posteriore c’è una rivoluzione: coda tronca, quasi minimalista e snella, grazie anche alla posizione dell’ammortizzatore. Sparisce sia il famoso telaio a traliccio, quasi un segno distintivo delle moto di Borgo Panigale, così come il forcellone monobraccio.
Anche l’impianto di scarico cambia e non è più posizionato sotto il telaietto posteriore ma finisce nell’interasse: con questa soluzione per i tecnici Ducati è possibile centralizzare al meglio le masse. Ottima soluzione tecnica, con buona pace dei nostalgici innamorati degli scarichi alti.
L’idea stilistica sembra quindi seguire il progetto dell’ing. Filippo Preziosi, che da tempo sogna una integrazione tra MotoGp e SBK: infatti il telaio della supersportiva 2012 funge anche da airbox, come avviene per le moto di Valentino Rossi e Nicky Hayden, con il motore che ha una funzione portante.
Il codone, o meglio il codino, ricorda molto quello delle rivali Aprilia RSV4, BMW S1000RR e MV Agusta F3 (quest’ultima ancora in fase di sviluppo). Difficile immaginare lo spazio per il passeggero, ma per queste moto dalla sportività estrema, il passeggero è davvero raro.

Poche informazioni sulla nuova superbike Ducati
Quello che si sa sulla futura generazione della Ducati Superbike riguarda solo i test, condotti dalla leggenda ducatista Troy Bayliss. Baylisstic infatti ha già provato al Mugello il prototipo della “Superquadrata”, (sopran)nome che la identifica in base alle caratteristiche del nuovo motore che si suppone sia un superquadro bicilindrico a V da 1200cc, anche se viene identificata con il nome in codice Extreme.
Da oltre frontiera arrivano anche informazioni molto dettagliate: per il propulsore si parla di 190CV (210 per la versione più estrema) ed un peso complessivo della moto inferiore di 15 kg, grazie al nuovo telaio.
Tanta elettronica per il controllo dei dati, il traction control, la regolazione delle sospensioni e molti altri dati già previsti per esempio sulla Multistrada e sulla Diavel.

Ducati Superbike attesa a Eicma 2011 al Salone del Motociclo
Non diamo per scontato di imbatterci in nuove immagini spia, dopo quelle pubblicate dal settimanle MotoSprint. Dopo l’estate del Diavel dell’anno scorso, questa potrebbe essere l’estate della Superbike.
L’unica certezza è quella che la presentazione della Ducati Superbike 2012 è prevista a novembre a Milano, in occasione di EICMA, il Salone Internazionale del Motociclo.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE