USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Energica, ecco il piano per la ripartenza post coronavirus

Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company SpA, annuncia la ripartenza dei lavori: "Abbiamo attraversato e stiamo tuttora attraversando una sfida mondiale inimmaginabile, ma è necessario anche non fermare il nostro cuore pulsante, il Made in Italy manifatturiero che ci ha reso unici al mondo"

La morsa del coronavirus si sta allentando, seppure lentamente, e questo sta portando a una gran voglia di ripartire da parte di tutti gli autori del mondo delle quattro e delle due ruote, come ad esempio in casa Energica che ha comunicato una nuova riorganizzando per la ripresa produttiva prevista nelle prossime fasi di riaperture industriali.

Energica dimentica il Covid-19: tutti pronti alla produzione

Energica è pronta a dar fondo alla propria… energia per mettersi all spalle l’emergenza coronavirus e per questo ha annunciato una nuova riorganizzando per la ripresa produttiva prevista nelle prossime fasi di riaperture industriali. A dirlo è stato Livia Cevolini, CEO Energica Motor Company SpA: “Abbiamo attraversato e stiamo tuttora attraversando una sfida mondiale inimmaginabile, ma è necessario anche non fermare il nostro cuore pulsante, il Made in Italy manifatturiero che ci ha reso unici al mondo. Condivido quanto affermato da Confindustria, è importante definire una roadmap per una riapertura ordinata e in piena sicurezza per poter riaccendere i motori del Paese. Per questo Energica ha già avviato l’organizzazione della ripresa produttiva confermando ed ampliando le misure di tutela già applicate prima della chiusura”.

La ripresa avverrà in maniera graduale e nel massimo rispetto delle norme di sicurezza e con test per escludere la presenza in sede di dipendenti positivi, anche se asintomatici: “Siamo in grado di far ripartire la produzione con un massimo di 30 persone su una superficie di 3000 metri quadrati, su due o più turni per aumentare ulteriormente la distanza tra le persone – ha a giugno l’ingegnere Cevolini -. Come nella fase precedente al lockdown, ogni dipendente sarà attrezzato con mascherine chirurgiche e guanti e verranno applicati i metodi di disinfezione delle merci in ingresso e in uscita“.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE