USATA
cerca auto nuove
NUOVA
SPECIALE

Eicma 2010: considerazioni

La 68° edizione del Salone del Motociclo si è conclusa lasciandoci il ricordo di moto futuristiche e di altre che mescolano diversi segmenti per rispondere alla situazione difficile

Segui il nostro speciale EICMA

Passata anche la 68° edizione di Eicma, annuale Salone del Motociclo che quest’anno vedeva anche la quasi concomitante (un mese di distanza) concorrenza di Intermot di Colonia.
Il mercato motociclistico sta attraversando un periodo di profonda crisi che dura ormai da circa 3 anni, con risultati negativi anno dopo anno e che coinvolge, oltre al mercato delle due ruote, anche quello dell’abbigliamento, che si deve conformare alle statistiche di vendita delle Case motociclistiche.

Tra Colonia e Milano abbiamo visto diverse novità che, si spera, possano riportare sulla giusta carreggiare il mercato.
Le moto si vendono col contagocce per diversi motivi: la disponibilità economica è sempre più ridotta, così si evitano spese considerare superflue come quella per una due ruote. Inoltre, il costo di esercizio non è da trascurare: i prezzi del carburante e delle assicurazioni, nonostante le autority, continuano a crescere mentre le case cercano di allontanare gli intervalli di manutenzione.

Ecco allora che sono proprio le case ad andare incontro alla soluzione analizzando i risultati delle vendite e delle ricerche di mercato.
Di fatto, il mercato vede una incontrastata preferenza verso le adventure bike e le naked di cilindrata medio alta mentre le supersportive hanno del tutto perso il fascino che le ha contraddistinte fino alla fine degli anni ’90.

A dominare il mercato ci sono la BMW F 1200 GS e la Kawasaki Z 750, due modelli agli antipodi tra di loro: costosa enduro stradale la prima e una più economica naked la seconda.
Due nette fasce di mercato che fanno capire come si sta aprendo la forbice.

Così ecco che i segmenti, così come avviene nel mercato automobilistico già da diversi anni, si mescolano tra di loro assecondando le preferenze della domanda.
Tra Colonia e Milano abbiamo visto il ritorno delle classiche rappresentare dalla nuova Kawasaki W800 e dalla intramontabile Triumph Bonneville; per contrastare il dominio BMW ecco due moto fatte per due situazioni diverse: la Triumph Tiger 800 e la Tiger 800XC; la sportività mista al turismo con la Honda Crossrunner e la Kawasaki Z1000SX.
Ci ha colpito l’esperimento della Husqvarna Studio Mille3, concept che unisce la ciclistica delle sue motard a quella delle cruiser.

La Ducati Diavel è la soluzione di Borgo Panigale verso l’approdo ad altri lidi perché visto l’arenarsi delle sportive, non si può pensare di vivere sul successo di Monster e Hypermotard. Ma il costo, dai €14900 ai €16900 sarà determinante.

La Honda CBR 600 F di ispirazione Hornet non ha più lo spirito sportivo che l’ha contraddistinta in questi 23 anni, fondendosi con il segmento naked per aprirsi a un mercato più ampio e rendendosi più appetitosa anche ai meno esperti o a chi cerca le caratteristiche di una sportiva stando in sella a una naked.

A tenere alto il nome delle supersportive ci hanno pensato la MV Agusta F3, che però si rivolge a un mercato più basso rispetto alla F4, e la Kawasaki Ninja ZX-10R, con il dichiarato obiettivo di diventare una protagonista in Superbike, mentre la Ducati 1198 SP non fa altro che ridare vigore al marchio nel segmento di appartenenza.

Se calano anche gli scooter il mercato non è per nulla postivo, ma una soluzione anche al problema della mobilità urbana bisogna pur cercarlo e se non bastano gli scooter elettrici di Mini, smart, Peugeot o l’MP3 Hybrid perché non si vuole perdere l’emozione delle due ruote, la tecnologia dell scooter viene installata sulle moto, e viceversa, come dimostrano le BMW k 1600 GT e K 1600 GTL con cambio sequenziale e il concept scooter Honda New Mid con trasmissione a doppia frizione DCT di derivazione motociclistica (adottato infatti sulla Honda VFR 1200F).

Come si evolverà il mercato delle due ruote è impossibile da scrivere ora, ma se a fine 2011 arriverà adirittura il primo scooter 4 ruote con il Quadro 4D 500, possiamo avere una prima impressione su come si stra trasformando.

TAGS:

Sponsor

Mercedes GLA
Mercedes GLA
OFFERTA Zero km con maxi sconto !

Sponsor

Audi Q3
Audi Q3
OFFERTA Km zero super offerta !

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Ancora da immatricolare !

Sponsor

Mercedes GLA
Mercedes GLA
OFFERTA Zero km con maxi sconto !

Sponsor

Volkswagen T-Cross
Volkswagen T-Cross
OFFERTA Ancora da immatricolare !

Sponsor

Audi Q3
Audi Q3
OFFERTA Km zero super offerta !
SPECIALE
SPECIALE
RUOTE IN RETE