USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Giacche moto, la sicurezza al primo posto

Quando parliamo di moto, l’abbigliamento esce dall’ambito del design e della moda, ma è importante non sottovalutare la sicurezza

Andare in moto comporta un rischio maggiore rispetto a spostarsi a bordo di un’auto, ecco perché è importante indossare un abbigliamento adeguato. Quindi anche un incidente “banale” può comportare fratture, pelle escoriata e altri traumi che, anche se banali, non sono mai piacevoli.

Questo capo di abbigliamento che andremo a spiegare, assicura una protezione in caso di eventuale incidente. È indispensabile dare la precedenza a queste caratteristiche, più che al valore estetico. Non è da sottovalutare il passeggero in quanto anche lui deve indossare un adeguato abbigliamento tecnico, perché la massima sicurezza è un diritto e un dovere sia di chi guida, ma anche di chi si fa trasportare. C’è da dire che è sbagliato pensare che un abbigliamento tecnico debba essere usato solo dalle moto. Perché, se uno cade da uno scooter non si fa male?? Tante volte bastano dei piccoli accorgimenti per essere un pochino più protetti.

Per l’autostrada c’è da essere più rigorosi perché si raggiungono velocità maggiori e c’è il rischio di imbattersi in moscerini, sassolini alzati dalle auto e così via. L’ideale sarebbe vestirsi con la tuta da moto anche se spesso la situazione non lo permette, come per esempio raggiungere il posto di lavoro oppure recarsi da qualche cliente.

È importante indossare sempre un apposito giubbotto da motociclista quando si è alla guida di una moto, soprattutto per proteggersi dal vento, dall’aria e da qualsiasi cosa che potrebbe colpirci e farci perdere il controllo della moto. In commercio ci non c’è molta varietà, in quanto per ragioni di sicurezza i giubbotti da moto sono più o meno tutti conformati allo stesso modo. Non hanno né colletto né cappuccio e solitamente hanno un taglio corto, per consentire una seduta comoda e senza intralci. In più sono aderenti al corpo, in modo che non ci siano parti libere di svolazzare,
distraendo dalla guida. Sono realizzati sia in pelle che in cordura, e in uno speciale tessuto chiamato d-dry. In inverno è meglio prediligere la pelle, che assicura maggiore isolamento contro il freddo anche se i modelli in cordura o in d-dry spesso hanno, all’interno, imbottiture staccabili; in estate, invece, la pelle potrebbe rivelarsi troppo calda, nonostante le apposite prese d’aria che sono presenti nelle posizioni più strategiche.

In caso di pioggia: i giubbotti di ultima generazione offrono un’ottima protezione dall’acqua, sia perché la parte esterna viene impermeabilizzata, sia perché le membrane interne sono realizzate con materiali idrorepellenti. I giubbini in pelle assicurano una protezione maggiore poiché ha una maggiore resistenza in generale, e in particolare allo sfregamento con il manto stradale, riparando dalle bruciature che potrebbe causare in caso di caduta. Il giubbotto in cordura, però, ha un costo nettamente inferiore rispetto ai modelli in pelle, fino ad arrivare alla metà del prezzo, e ancora più economico risulta essere quello in d-dry. Ma la sicurezza non ha prezzo. Quando viene acquistato un giubbotto è importante assicurarsi
che sia dotato delle apposite predisposizioni per inserire al suo interno le protezioni per le spalle, per i gomiti e per la cosiddetta ‘shell’ che protegge la colonna vertebrale. Attenzione, perché non tutti i giubbotti ne sono dotati.

Qui di seguito vi mostrerò le caratteristiche tecniche di un giubbino visto in fiera EICMA di Milano della casa Milanese.

Giacca Desert, è una giacca con tutte le colorazioni  che vanno dalla XS fino alla 5XL, tranne la colorazione con l’inserto Black che arriva alla 8XL (da qui il nome KING). Si tratta del prodotto di punta della casa Lombarda, tre strati con maniche staccabili, studiato per una massima versatilità. Il completo OJ Desert è stato messo a punto anni fa con l’aiuto e i suggerimenti di un team enduro, via migliorato grazie ai feedback degli utilizzatori. Si tratta di un completo,  4 stagioni, 100% impermeabile, realizzato in poliammide 500D con inserti in poliestere. La impermeabilità è garantita da una membrana impermeabile e traspirante removibile Dintex. Per affrontare le diverse temperature è dotato di una imbottitura termica staccabile. La giacca presenta molti sistemi di aerazione: pannelli frontali, zip apribili su spalle, braccia e fianchi e ovviamente una ampia zip sulla schiena. Inoltre sono previste svariate regolazioni: volume vita, fondo giacca, doppia regolazione volume braccia, polsi e collo.

Gli inserti riflettenti sono ampi sulle braccia e sulla schiena. Sulla schiena sono presenti due tasche per riporre in caso di non utilizzo la membrana impermeabile e la imbottitura termica. E’ prevista una tasca per un eventuale protettore back livello 2 acquistabile separatamente. Il pantalone ha le medesime caratteristiche della giacca, con regolazione vita e caviglie e doppia tasca sui femori. Giacca e pantalone possono unirsi grazie alla cerniera di aggancio. La giacca è dotata di protezioni certificate spalle e gomiti, il pantalone comprende invece protezioni certificate fianchi e ginocchia.

Gianluca Cuttitta.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE