USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Guy Martin: brutto incidente alla Dundrod, il record Triumph posticipato

L'asso del team Tyco BMW è rimasto coinvolto in un violento incidente alla Dundrod 150, una delle road races più famose al mondo, che gli è costata numerose ossa rotte ed un intervento chirurgico. Pertanto, Triumph ha deciso di rinviare il tentativo di record sul Rocket Streamliner al lago salato

Guy Martin, mentre conduceva la Dundrod 150 davanti a Bruce Anesty, è rimasto vittima di un violento high-side che l’ha sbalzato via dalla moto sbattendolo a terra numerosi metri più avanti. La gara è stata subito interrotta, oltretutto sembrava che il mago delle road races fosse in fin di vita. Fortunatamente, Guy si è rotto diverse ossa ma è ancora vivo. Una vera fortuna. 
 
Triumph, dal canto suo, aveva scelto il pilota BMW Tyco per infrangere il record mondiale di velocità di terra su due ruote. I vari tentativi si sarebbero dovuti svolgere dal 24 al 28 agosto, con Guy a bordo del Triumph Rocket III, a Bonneville per riportare questo primato all’inghilterra.

Il Team Triumph ha dichiarato “Siamo sinceramente dispiaciuti per quanto accaduto a Guy durante la Dundrod 150. Guy è un talento unico ed è assolutamente essenziale per il nostro progetto. Gli auguriamo una piena e completa guarigione.” é bello vedere che una casa, una volta scelto il proprio alfiere, non cambi bandiera facilmente ma dia tutto il tempo necessario a far si che possa essere proprio lui a centrare l’obbiettivo proposto.

Certo, l’impatto mediatico dato da un record battuto con un pilota inglese su di una moto inglese è grande, ma pensiamo che Triumph abbia voluto mantenere fino in fondo la promessa fatta a Guy, al quale vogliamo augurare una pronta guarigione. Se volete osservare nel dettaglio il mostro da 1000CV preparato per l’impresa, qui trovate il nostro articolo che preannunciava l’evento. 

 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE