Harley Davidson Scrambler Rod 17 by Machina Custom Cycles

Il preparatore di moto spagnolo reinventa una Harley V-Rod trasformandola in una special in versione scrambler perfetta per la città quanto per gli sterrati

“Andiamo a fare quattro salti in campagna?” “Ok, prendo l’Harley e sono dei tuoi!”. Qualcuno può anche sorprendersi. Forse, con una Hartley-Davidsons di 50 anni fa si sarebbe anche potuto ma con quelle attuali è pressoché impossibile.
Ma se avete portato la vostra Harley-Davidson V-Rod da Machina Custom Cycles allora potreste anche divertirvi in campagna con un po’ di leggero off-road.

Infatti, dall’officina di Madrid, è uscita una splendida special in versione scrambler.
Il lavoro è stato notevole perché sono state eliminate molte parti della moto originale e ne sono state aggiunte altrettante, per renderla compatibile con un uso fuoristradistico.
Per esempio, l’anteriore è stato rivoluzionato con una nuova forcella e una nuova sospensione (oltre al gruppo ottici di malcelata provenienza teutonica ed un parafango minimal).
La sospensione posteriore è una regolabile, degna di una vera scrambler. Lo scarico non è più basso ma in posizione tradizionale a mezza altezza.

È stato apportata una bella modifica anche al motore ed è stato montato un nuovo filtro dell’aria. Vista la coppia originale dell’H-D ed il peso, adesso notevolmente calato, è stato obbligatorio per sicurezza modificare anche il gruppo frenante. Ora ci sono dei bei dischi (doppio anteriore), anche dal punto di vista estetico, perché va bene l’efficienza ma anche l’occhio vuole la sua parte.
Bello il gioco di contrasti tra il rosso, l’oro, il nero e il bronzo di serbatoio e parafango, sotto il quale, per rendere l’Harley davvero scrambler, ci sono due pneumatici tassellati.
Se poi in realtà a fare quattro salti in campagna non ci andate, di certo farete una bella figura al bar con gli amici!

Immagini: Good For Retro&Classics Motorcycles

TAGS:
ARTICOLI CORRELATI