Harley Davidson XL883 Gun Baby by Cooper Smithing Company

Dagli Stati Uniti arriva questa spettacolare elaborazione, basata su una H-D XL 883 che sfrutta anche componentistica derivata dalla Buell. La moto è in vendita su eBay

Harley davidson XL 883 Gun Baby by Cooper Smithing Company
Joe Cooper, proprietario della Cooper Smithing Company, nel 2010 si era piazzato al secondo posto alla AMD Wordl Championship, cioè il campionato del mondo per i customizer di moto. A vedere la sua ultima creazione, chissà cosa ha presentato il primo per vincere il titolo.
Da una Harley Davidson XL883 ha ottenuto la Gun Baby, nome provocante quanto seducente per descrivere una moto grintosa dalle forme sinuoese, realizzata grazie all’utilizzo di qualche componente Buell, qualche foglio di metallo lavorato a mano di persona dal bravo Mr. Cooper e tanta buona volontà, con un solo obiettivo in mente: divertirsi.

Gun Baby, divertimento assicurato
Il risultato del lavoro artigianale di Joe Cooper è una moto divertente “una delle più divertenti che abbia mai guidato” la definisce lo stesso Joe, che si è concentrato sulla posizione di guida ribassata e sul controllo della moto, abbinate ad una buona coppia per avere il giusto feeling e divertimento di guida.
“Difficile non sorridere quando si è alla guida della Gun Baby, anche se così rischi di ingoiare un sacco di moscerini. Ma ci lavorerò la prossima volta” scherza Mr. Cooper.

Telaio della Harley Davidson XL883 Gun Baby by Cooper Smithing Company
Joe Cooper ha iniziato a lavorare alla Gun Baby tre anni fa, ricostruendo il telaio da zero con pezzi ricavati dal pieno. Al telaio è stato imbullonato il telaietto posteriore che sostiene la parte posteriore ovvero la coda, mentre con un foglio di metallo ha realizzato la parte finale del codino.
Interessante il gruppo ottico posteriore inglobato nella coda, realizzato a mano dallo stesso Joe. Di solito questa parte, insieme allo spazio per la targa, sono considerati punti ostici per ogni designer e customiser. Ma sono necessari e Mr. Cooper l’ha presa come una sfida per ottenere qualcosa di personale. “Non c’è niente di impossibile con un po’ di immaginazione ed una chiave da quattro”, afferma Joe.
Da un semplice pezzo di acciaio, formato a caldo e con un bel martello fino ad ottenere un elemento piatto. Non è stato semplice pensando anche alla necessità di far passare i cavi elettrici ed i tubi per l’olio dei freni.
Ma una volta ottenuto quello che aveva in mente, quei buchi vuoti si sono illuminati grazie a due luci a LED.
Il cerchio deriva dalla produzione Buell che, come si sa, ha una trasmissione a cinghia, mentre Joe pensava ad una catena, quindi ha dovuto realizzare di persona la ruota dentata, visto che nella distribuzione aftermarket non ne ha trovata una dal design soddisfacente per lui.
Se all’anteriore è stata usata una forcella Buell, al posteriore invece c’è un mono ammortizzatore regolabile che controlla la coppia – aumentata – della XL883.
Il sound della Gun Baby viene esaltato da un nuovo impianto di scarico, potente ma dalle curve sinuose.

Più coppia per la Harley Davidson XL883 Gun Baby
Un nuovo filtro dell’aria e nuovi carburatori consento alla realizzazione di Joe di avere coppia in più per aumentare il divertimento di guida in sella alla Gun Baby, che inoltre gode di un effetto dimagrante grazie alle modifiche apportate ed al materiale utilizzato.


Immagini: Cooper Smithing Co. 

ARTICOLI CORRELATI