USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Harley-Davidson: la prima moto elettrica

Si chiama Project LiveWire, ed è il primo progetto di motocicletta elettrica targato Harley-Davidson. Uno sguardo al futuro per garantire che sarà sempre possibile sognare a cavallo di una H-D. L'idea vi piace e ne volete una? Armatevi di molta pazienza...

Harley-Davidson sta lavorando a un progetto di motocicletta elettrica. Prima importante considerazione: non è una bufala, ma è tutto vero. Il progetto si chiama Project LiveWire e ha l’obiettivo di raccogliere pareri, aspettative e timori di un selezionato gruppo di clienti H-D su caratteristiche e proprietà di una moto elettrica. Anzi, di una Harley elettrica. Seconda considerazione: se non vi piace per niente l’idea di viaggiare su una moto americana senza bicilindrico, vibrazioni e sound giusti state tranquilli, il progetto sbarcherà in Europa solo nel 2015 e i tempi per lo sviluppo di una moto simile saranno sicuramente molto lunghi. Ultima cosa: se l’idea vi piace tantissimo fate pure a meno di rompere il salvadanaio, perché la moto che vedete nelle foto non è in vendita. 
Nel 2014 si svolgerà un tour che, ovviamente, non poteva che partire dalla Route 66 e visiterà più di 30 concessionarie Harley-Davidson fino alla fine dell’anno. Nel 2015 la Project LiveWire Experience proseguirà negli Stati Uniti e arriverà anche in Canada e in Europa.
Ma perché una casa come Harley-Davidson, che di fatto ha costruito la sua fortuna (anche) su alcuni inviolabili e inalterabili capisaldi ha pensato di avviare un percorso così rivoluzionario? Per trovare una risposta ci affidiamo alle parole di Matt Levatich che, per chi non lo sapesse, è President e Chief Operating Officer di Harley-Davidson Motor Company. 
“L’America ha sempre dato il suo meglio quando si è trattato di reinventarsi, e come per l’America, Harley-Davidson si è reinventata più volte nella sua storia anche grazie al contributo dei clienti che ci hanno accompagnato in ogni momento. Project LiveWire è un altro esaltante momento nella nostra storia costruito insieme a loro. Negli ultimi anni abbiamo allargato la nostra offerta per rivolgerci a un sempre più ampio pubblico, così come abbiamo reinventato il nostro approccio allo sviluppo e alla produzione dei nuovi modelli. Il risultato sono stati i recenti lanci di prodotti innovativi come il Project Rushmore, la Street 750 e 500 e infine il Project LiveWire”. 
Parole ancora più incisive arrivano dal “vice” di Matt, Mark-Hans Richer: “Con Project LiveWire è come essere davanti alla prima chitarra elettrica, è un’espressione di individualità e stile iconico ed è anche elettrica. Project LiveWire è un forte segnale da parte nostra, come azienda e come brand. Il sound è un elemento distintivo, sembra un caccia che decolla da una portaerei. Il sound unico di Project LiveWire è stato pensato per differenziarlo dai motori a combustione interna e dalle altre motociclette elettriche sul mercato. Offriamo un’esperienza senza paragoni e siamo guidati da quello che i nostri clienti ci dicono e da quanto rilevante per loro. La tecnologia dei veicoli elettrici sta evolvendo rapidamente e non vediamo l’ora di ricevere i pareri dei motociclisti che parteciperanno alla Project LiveWire Experience, così avremo sempre più elementi per comprendere questo mercato in continuo sviluppo.”
 
Quando terminerà il progetto e quando potremo andare a scegliere la nostra H-D elettrica, però, non si può sapere… non perché sia un segreto, ma perché dipenderà tutto dall’innovazione tecnologica e, soprattutto, dalle reazioni dei clienti. Quindi, cari Harleysti, per ora possiamo restare attaccati alla spina… della birra!
Ulteriori dettagli in merito al Project LiveWire e alle date della Project LiveWire Experience si possono ricevere visitando il sito www.projectlivewire.com o attraverso i canali ufficiali Harley-Davidson su Facebook, Twitter e Instagram.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE