USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Honda CBR650R MY 2022: novità e specifiche tecniche

Honda CBR650F arriva con una vesta grafica ancora più accattivante e un pacchetto di alto livello che prevede impianto luci Full-LED e quadro strumenti LCD a retroilluminazione negativa. Il motore DOHC a 16 valvole da 649 cc eroga una potenza massima di 95 CV

Arrivata nel 2019 come evoluzione  della Honda CBR650F, la Honda CBR650R  è diventata presto un riferimento per gli amandi delle medie a 4 cilindri dall’indole sportiva (i richiami alla Fireblade sono chiari) ma che sanno strizzar anche l’occhio al mondo dello sport-touring.

Honda: ecco la nuova CBR650R

Tra i padiglioni di EICMA 2021, lo stand di Honda ha uno spazio particolare. La casa giapponese ha approfittato della kermesse milanese pre presentare alcune novità. Scooter, ma anche moto, coma la nuova CBR650R. In questa nuova versione, la media nipponica è caratterizzata da un frontale aggressivo, una carena che lascia in vista il motore ma si estende fino al terminale di scarico e il codino corto: tutti elementi che amplificano le sensazioni sportive trasmesse dalla posizione di guida, caricata sull’anteriore grazie ai semimanubri fissati sotto la piastra di sterzo. L’equipaggiamento è di alto livello e prevede impianto luci Full-LED, compresi gli indicatori di direzione, e il quadro strumenti LCD a retroilluminazione negativa dotato anche di indicatore della marcia inserita e spia Shift-Up di cambiata. Sotto la sella trova ora posto una presa USB Type-C. Il peso con il pieno di benzina è di 208 kg (+1 kg).

Per la forcella è stata scelta una Showa rovesciata di 41 mm ma ora di tipo SFF‑BP (Separate Fork Function – Big Piston) che assorbe efficacemente le asperità dell’asfalto e offre un sostegno sportivo nella guida più dinamica. L’ammortizzatore posteriore, regolabile nel precarico molla su 7 posizioni, lavora vincolato direttamente al forcellone in alluminio a bracci differenziati. Decisamente potente l’impianto frenante, con dischi flottanti di 310 mm e pinze a 4 pistoncini ad attacco radiale. Al posteriore una pinza a pistoncino singolo agisce su un disco da 240 mm. I cerchi sono ultraleggeri, a 5 razze sdoppiate, e calzano performanti pneumatici nelle misure 120/70-ZR17 all’anteriore e 180/55-ZR17 al posteriore.

I progettisti Honda hanno voluto offrire ai piloti della CBR650R le prestazioni più sportive ed appaganti possibili per una media sportiva a quattro cilindri. Il motore DOHC a 16 valvole da 649 cc eroga una potenza massima di 95 CV a 12.000 giri/min. L’erogazione, come da tradizione, è fluida e lineare, ma diventa più cattiva all’aumentare dei giri, con un sound di scarico grintoso e coinvolgente. Emozioni che possono vivere anche i possessori di patente A2 grazie alla versione da 35 kW. La CBR650R è dotata anche di frizione assistita e con antisaltellamento, che diminuisce lo sforzo sulla leva e mantiene la ruota posteriore a terra anche durante le scalate più repentine.

Ulteriore sicurezza, soprattutto sui fondi viscidi, è garantita dalla presenza del controllo di trazione HSTC (Honda Selectable Torque Control), che impedisce il pattinamento della ruota posteriore in accelerazione. I consumi sono molto efficienti: la casa dichiara 20,4 km/l nel ciclo medio WMT. Il serbatoio da 15,4 litri di capacità assicura un’autonomia di oltre 300 km. La gamma di accessori originali Honda per la CBR650R include cambio rapido Quickshifter, paraserbatoio, presa 12V, manopole riscaldabili, cover monoposto, borsa serbatoio, borsa per sella e tickers ruote.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE