USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Honda: che sfida tra la Fireblade SP e la sorella da BSB

Sul tracciato di Oulton Park, Glenn Irwin ha messo a confronto una Honda CBR1000RR-R Fireblade SP e la relativa versione che corre nella Superbike inglese. Il risultato è sorprendente

Fin dove può arrivare una Honda CBR1000RR-R Fireblade SP rispetto a una moto dello stesso brand che corre nella Superbike inglese? Se lo sono chiesti gli stessi tecnici della Casa dell’Ala dorata e per darsi una risposta hanno trovato un modo spettacolare: organizzare una sfida proprio tra questi due esemplari.

Honda: il derby in famiglia è uno spettacolo

Oulton Park, in Inghilterra, è stato il teatro della sfida tra Honda CBR1000RR-R Fireblade SP e un modello impegnato nel campionato BSB. Se pensate che non possa essere partita, vi sbagliate. Tra le curve del circuito, infatti, la versione da strada ha dato prova di essere una vera e propria superbike omologata per l’uso quotidiano, come confermato dal telaio, dal motore e dai tratti che sono stati sviluppati sfruttano il lavoro fatto sulla RC213V. La sfida è stata resa più equa per il fatto che il regolamento della British Superbike non consente grossi stravolgimenti rispetto alle moto che escono dalla fabbrica, anzi.

Telaio e motore, ad esempio, sono molto simili, anche se il propulsore viene ovviamente liberato da quelle componenti necessarie per rispettare le normative antinquinamento. Il pilota scelta per questa sfida è stato Glenn Irwin. Per completare i 4.300 metri circa di Oulton Park, Irwin ha impiegato 1’39”054 con la Fireblade SP di serie (con specchietti, frecce e portatarga), appena due secondi abbondanti in più rispetto a quanto fatto con la British Superbike. In sostanza, un tempo di tutto rispetto che avrebbe consentito alla SP di essere tranquillamente in griglia in una prova ufficiale.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE