USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Honda Crosstourer Limited Edition

Edizione speciale per Honda Crosstourer ad Eicma 2012, proposta con nuovi dettagli estetici in alluminio anodizzato, parabrezza rialzato e il cambio sequenziale a doppia frizione di serie

VAI ALLO SPECIALE Eicma 2012

Honda Crosstourer Limited Edition
Honda presenta ad Eicma 2012 la versione Limited Edition della propria Crosstourer, modello che combina le caratteristiche delle tourer sportive, con il suo potente motore V4 di derivazione VFR1200F, con le caratteristiche delle moto off-road come le sospensioni a lunga escursione e la posizione di guida eretta, che assicurano grande manovrabilità e padronanza della moto in ogni situazione. Questa fusione rende il Crosstourer unico e assolutamente versatile, capace di affrontare i terreni più accidentati mantenendo una superba qualità di guida e offrendo un preciso controllo ad ogni andatura, anche grazie alla posizione di guida eretta che assicura comfort e perfetta visibilità.

Edizione speciale ad Eicma 2012
A due anni dal debutto dunque la casa giapponese presenta questa sua versatile e apprezzata moto in un nuova colorazione nera con grafica speciale e dettagli nero opaco, disponibile per l’Italia nell’allestimento “Limited Edition”. Questa particolare edizione speciale prevede di serie il cambio sequenziale a doppia frizione (Dual Clutch Transmission) e ulteriori dettagli esclusivi come le valigie in alluminio anodizzato, il parabrezza rialzato e i tubolari protettivi anodizzati ‘dark aluminium’.

Cambio Dual Clutch
Il cambio sequenziale a doppia frizione (Dual Clutch Transmission) dotato di tre modalità di funzionamento, una manuale (con palette al manubrio) e due automatiche gestite elettronicamente. Il piacere di guida offerto è perfino superiore a quello del tradizionale cambio manuale. Il sistema sfrutta due frizioni coassiali: una per l’avviamento e la 1^, 3^ e 5^ marcia, l’altra per la 2^, 4^ e 6^ marcia. Preselezionando la marcia successiva tramite la frizione non in uso, il sistema è in grado di innestare elettronicamente e in modo istantaneo le marce garantendo un cambio di rapporto sempre rapido, fluido e senza interruzione dell’erogazione. Queste qualità rendono la guida piacevolissima in ogni situazione, e particolarmente confortevole quando si viaggia con il passeggero a bordo o a pieno carico.

Tre modalità di guida
Le tre modalità del cambio Dual Clutch Transmission offrono tutta la flessibilità necessaria per assecondare i diversi stili di guida e per affrontare ogni situazione. La modalità Manuale (MT) permette di cambiare marcia agendo sulle apposite palette al manubrio, lasciando al pilota la scelta sul momento più opportuno per cambiare marcia, proprio come avverrebbe su una moto con tradizionale cambio manuale. La modalità automatica (AT) è disponibile in due funzionalità. Drive (D) è ideale per le andature turistiche, per i percorsi cittadini o le percorrenze autostradali, e offre inoltre grande efficienza nell’uso del carburante, grazie anche al nuovo software di gestione in grado di riconoscere le condizioni di guida e impostare due differenti mappature del cambio marcia: in condizioni di guida normali riduce al minimo le cambiate favorendo la fluidità dell’andatura, mentre con un carico della moto più elevato i cambi marcia sono più pronti per garantire maggiore accelerazione e un più incisivo freno motore. In modalità Sport (S) il motore sale maggiormente di giri prima di cambiare, assicurando in questo modo accelerazioni brucianti, e in fase di rallentamento scala marcia con anticipo per un feeling tipico dell’andatura più sportiva. Infine, sia in modalità D che S, è sempre possibile un immediato intervento manuale se ritenuto necessario dal pilota: è sufficiente agire sulle palette al manubrio della modalità MT. In questo caso si riscontra l’altra novità introdotta su questa versione aggiornata del cambio a doppia frizione: il ritorno alla modalità automatica al momento opportuno, per lasciare al pilota la libertà di affrontare una particolare situazione di guida nella marcia che preferisce offrendogli al tempo stesso la comodità del ripristino automatico della modalità D o S con cui stava avanzando.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE