USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Husqvarna Supermoto 701 2016 ad EICMA 2015

L'Husky ritorna alla grande con ciò che le è sempre riuscito meglio: arrivano Supermotard ed Enduro, entrambe in configurazione 701. Husqvarna ha sfruttato il noto propulsore KTM per creare una moto ben fatta e che mette adrenalina e piacere di guida davanti a tutto il resto. Costa 9.540€

Era il 2013 quando KTM decise di rilevare Husqvarna, che dopo numerosi balletti era finita sotto l’ala di BMW. La Casa Svedese ha cambiato i suoi colori -tornando al tradizionale blu/giallo/bianco- e si è presentata ad EICMA 2014 con molte novità, piaciute agli amanti di un marchio che sembrava dovesse soffocare una volta acquistato dall’austriaca KTM.

Husqvarna non è scomparsa, d’altronde si tratta di una casa viva dal 1903. l’anno scorso, a Milano, si sono viste molte anteprime targate Husky, e tra le più attese c’è stata la 701, moto derivata dal potentissimo monocilindrico da 690cc di Mattighoffen. Ora le moto ci sono, hanno una loro anima ed escono nelle due configurazioni Supermoto ed Enduro. 


La Supermoto 

Qui vi parliamo di lei, l’Husky dalle ruote lisce.
Sebbene possa sembrare un semplice restyling della KTM 690, la sostanza è completamente diversa. Husqvarna 701 Supermoto infatti eredita il famoso monocilindrico da 690cc ed il telaio
tubolare, per il resto è completamente nuova, a cominciare dalla sella che si allarga fino a coprire anche l’appoggio delle ginocchia. Altro cambiamento importante è il serbatoio, ora collocato posteriormente -il tappo è sul codone- per rendere la moto più agile tra le curve. 
 
Il comparto elettronico permette di avere ABS attivo, disattivo o in modalità Supermoto, con la quale la ruota posteriore rimane libera di pattinare. Oltre a questo, ci sono acceleratore ride by wire e frizione antisaltellamento ATPC. La 701 Supermoto scarica 67CV a 7.500 giri, che potrebbero sembrare pochi se non fosse che la moto pesa solo 159Kg col pieno di benzina.

 La sella è alta (890mm) come vuole il supermotard, mentre le sospensioni sono dei veri gioielli marchiati WP: all’anteriore troviamo la grossa forcella a steli rovesciati da 48mm, al posteriore in vece c’è il monoammortizzatore con leveraggio Pro-Lever con 250mm di corsa.

Le ruote a raggi ospitano un freno Brembo da 320mm a quattro pistoncini all’anteriore, mentre al posteriore troviamo un più modesto -ma sufficiente- disco da 240mm, sempre marchiato Brembo. Una moto che nasce con uno scopo, divertire.

Il posto per il passeggero c’è, la sella non è una pratica da fachiri ed il monocilindrico non è un martello pneumatico; certo, la protezione dall’aria è pari a  zero e la strumentazione è senza raffinatezze, ma vedetela così: è una moto per chi ha tanta voglia di andarci e divertirsi, per quelli che non temono la pioggia e le lunghe trasferte, e se si accetta di non essere su di una poltrona può davvero diventare molto appagante. L’Husqvarna 701 Supermoto costa 9.540€

RUOTE IN RETE