Il “Progetto Giovani” di Yamaha e AG Motorsport da R125 Cup a YZF-R6

Uno dei vivai più importanti e competitivi per i giovani talenti che, grazie alla collaborazione tra AG Motorsport e Yamaha, trovano nel “Progetto Giovani” un buon trampolino di lancio per la propria carriera da piloti, cominciando dalla R125 Cup per passare alla più impegnativa YZF-R6

Il “Progetto Giovani”, nato nel 2013 dalla collaborazione tra AG Motorsport e Yamaha, è volto ad individuare i migliori talenti del trofeo monomarca R125 Cup e portarli ad un livello superiore, in sella alla YZF-R6 marchiata Tre Diapason. La piccola 125 infatti permette di sensibilizzare i piloti più giovani su stile di guida e traiettorie, entrando nel mondo delle competizioni con un budget accessibile.

I piloti più talentuosi, insieme ad AG Motorsport e la casa di Iwata, sono passati allo Junior Team AG: ne sono l’esempio Alessio Terziani e Nicolò Capelli, che quest’anno hanno vinto il trofeo Italiano Amatori della Coppa Italia FMI 2015, in un contesto tutt’altro che semplice vista la cometitività di quei livelli. Il Trofeo Italiano Amatori infatti è diviso in quattro categorie (Base 1, Base 2, Avanzato 1 ed Avanzato 2), in modo da permettere ad ognuno di sviluppare le proprie capacità partendo con avversari dello stesso livello.

Terzani ha conquistato il titolo della 600 nel livello Avanzato 2 con una gara d’anticipo, così come Capelli che si è aggiudicato la vittoria nella categoria Base 2. Un percorso che, iniziato con la R125 Cup, è riuscito a portare i due piloti ad ottenere visibilità e prestazioni, permettondone l’ingresso nel Campionato Italiano Velocità. Ecco le dichiarazioni dei due giovani talenti della Yamaha: 


Terziani
: “Facendo parte di questa scuola ho potuto assimilare le tecniche di guida e le tattiche di gara migliori grazie alla dedizione con cui sono stato seguito insieme ai miei compagni di team dai nostri istruttori, impegno ripagato in questi due anni di trofeo con la vittoria in entrambe le classi in cui ho gareggiato. Sono partito dall’ottavo di litro, un’ottima moto per imparare, nel trofeo R125 Cup che unisce insegnamento e divertimento, poi sono approdato alla R6 dello Junior Team AG al quale sono veramente grato per il lavoro svolto e per i risultati ottenuti insieme.”

Capelli
: “Non mi aspettavo di ottenere questi risultati subito al primo anno, perché non avevo mai messo piede in tracciati così importanti, ma vincere era il mio obiettivo per dimostrare il mio potenziale e di meritarmi il
posto nel team per continuare a far parte del “Progetto Giovani”. Devo dire grazie alla R125 che mi ha fatto innamorare di questo sport e con la quale ho girato oltre 80.000 km. La chiave per vincere è stata la mia forza di volontà e il bisogno di sfogare la velocità che ho dentro di me. AG Motorsport Italia è stata fondamentale per mettermi nelle condizioni mentali migliori per dare il massimo insegnandomi la differenza tra guidare e saper guidare.”
 

ARTICOLI CORRELATI
RUOTE IN RETE