Kawasaki brevetta la prima moto ibrida di serie

Rispetto ai progetti senza seguito presentati in passato da Suzuki e BMW, Kawasaki punta a essere la prima casa a lanciare una "hybrid bike". Vi raccontiamo come potrebbe essere

Oltre alle moto elettriche, che sono ormai una realtà, nel prossimo futuro potrebbe arrivare una nuova variante: la moto ibrida. Questa (possibile) rivoluzione porta una firma ben specifica, quella di Kawasaki che ha depositato il brevetto per una due ruote che sfrutti, appunto, la tecnologia ibrida.

Kawasaki brevetta la prima “hybrid bike” di serie

In passato anche Suzuki e BMW  hanno fatto dei tentativi verso le moto ibride, ma i vari tentativi si possono mettere sotto la voce prototipi e nulla più. Idee belle, sicuramente innovative, ma molto lontane dal vedere la luce. Il lavoro fatto da Kawasaki è molto diverso. La casa di Akashi, infatti, punta a essere la prima a lanciare una “hybrid bike” di serie. Il progetto prevede un motore termico a benzina (monocilindrico) associato a uno elettrico collocato dove solitamente trovano posto la cassetta di aspirazione e il serbatoio con questo che verrà spostato sotto la sella.

I disegni a disposizione di stampa e appassionati sono ancora molto generici, ma non lasciano spazio a dubbi: siamo davanti a una moto e non a uno scooter e proprio qui sta la vera innovazione. È ancora presto anche per dire se la moto ibrida vedrà la luce tra poco tempo o se sarà necessario avere ulteriore pazienza e – soprattutto – sotto che forma la vedremo. Piccola moto da città o magari una versione che strizzi l’occhio alle moto sportive? Non ci resta altro da fare che aspettare, più curiosi che mai.

info ADV

VOLVO XC40
VOLVO XC40
OFFERTA SEMPRE CONNESSA. SOPRATTUTTO CON TE.

info ADV

NUOVA VOLVO XC60
NUOVA VOLVO XC60

info ADV

NUOVA VOLVO V60
NUOVA VOLVO V60
OFFERTA LA STATION WAGON DA CHI L'HA RESA UNICA
ARTICOLI CORRELATI