Kawasaki J300

Kawasaki J300 è il primo scooter della casa di Akashi, presentato all'Eicma 2013, propone un design che mantiene gli elementi stilistici d' avanguardia che contraddistinguono il marchio Kawasaki

Kawasaki J300 è il nuovo scooter della casa di Akashi. Il primo scooter della casa giapponese, presente all’Eicma 2013, nasce dall’ambizione di aumentare la propria presenza nel mercato europeo della mobilità urbana ed extra-urbana. Un design che mantiene gli elementi stilistici di avanguardia che contraddistinguono il marchio Kawasaki.

La “J” sta per Jyounetsu, che in giapponese significa passione, e rappresenta un piano ambizioso che propone soluzioni di mobilità sempre più innovative per quanto riguarda i mezzi di trasporto urbano. Questo modello amplia l’offerta di Kawasaki per quanto riguarda la mobilità urbana affiancandole due bicilindriche entry level ER-6n e ER-6f.

 

Le linee spigolose e il gruppo ottico anteriore richiamano alle Ninja supersportive. Il cupolino tagliato basso e il “codone” relativamente leggero non compromette la capacità di carico e comfort.

 Il motore del nuovo Kawasaki J300

J300 è spinto da un monocilindrico raffreddato a liquido da 299cc, mentre la ciclistica può contare su una forcella telescopica ad orientamento convenzionale (con steli da 37mm in alto e foderi in basso, per capirci) e su un doppio ammortizzatore regolabile nel precarico al posteriore. L’impianto frenante presenta dischi a margherita, lavorati da pinze a due pistoncini con raccordi in treccia aeronautica. Presente, sia pure solo come optional, l’ABS.

 

ARTICOLI CORRELATI