USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Kawasaki Z800

La naked di media cilindrata cresce e passa dal 750 all'800. Cambia l'estetica che si fa più aggressiva. Più motore, più potenza ed una erogazione uniforme con una coppia già disponibile ai bassi regimi

Kawsaki Z800
40 anni dopo la nascita della prima Z, la Kawasaki Z800 reinventa la serie con un nuovo design.
In occasione di Intermot 2012, il salone biennale della moto che  si svolge a Colonia, in Germania, è stata presentata la Kawasaki Z800, nuova naked che cresce di cilindrata.
I progettisti in camice verde hanno avuto carta bianca per conferire alla serie Z un carattere ancora più esuberante. E la stessa libertà ha caratterizzato la progettazione del motore e del telaio. Motore di maggiore cilindrata e un telaio dalle prestazioni superiori che garantiscono un coinvolgimento ancora maggiore.

Design “feroce” della Kawasaki Z800
Con una sola parola, grazie a questo stile meno controllato ispirato al tema stilistico della “belva feroce”,  rispetto al modello che l’ha preceduto la Z800 assume un aspetto più streetfighter, esaltato dal puntale di serie.
Il look della Z800 è aggressivo, con un gruppo ottico che le conferisce uno sguardo truce e minaccioso, enfatizzato dal design del cupolino, elemento chiave che definisce lo stile più aggressivo della Z800. I convogliatori e il puntale sembrano avvolgere il motore, l’insieme ricorda una belva ringhiante con la preda in bocca.
Come sulla Z1000, il cilindretto della chiave di avviamento è posizionato nella parte anteriore del serbatoio. Viene così evidenziato il design compatto del faro e del cupolino che è stato avvicinato al conducente, come il quadro strumenti.
Le evidenti  appendici aggiunte ai lati del serbatoio contribuiscono al design aggressivo da street-fighter e ne aumentano la protezione.
Nella parte posteriore, il codino slanciato bilancia il peso spostato in avanti e allo stesso tepo contribuisce all’immagine aggressiva della Z800. A completare il look, ci pensa la nuova luce a LED con diodi posizionati a Z.
La leggerezza della parte posteriore viene messa in evidenza dal design deciso delle staffe integrate del poggiapiedi.
Il manubrio ha una curvatura più piatta che contribuisce all’immagine da streetfighter. I supporti più alti del manubrio mantengono invariata la posizione delle manopole.
Il design del motore è importante per una “naked”. I nuovi carter del motore completano il design aggressivo della Z800.
L’attraente curva dei collettori di scarico valorizza l’aspetto “naked” mentre la finitura lucida (prevista solo sulle ZR800A/B)  dei collettori mette in risalto l’aspettodi quest’area.
Il paraspruzzi posteriore contribuisce al design da streetfighter e aiuta a tenere più puliti il sottocodino e la sospensione posteriore.
Il quadro strumenti tutto digitale alloggia tre schermi LCD multifunzione tra i quali un contagiri grafico di tipo level-meter, a completamento del design avanzato della moto.
Il display centrale alloggia il contagiri di tipo level meter. I tre motivi grafici del contagiri consentono al conducente di personalizzarne l’aspetto.
Oltre a tachimetro, contachilometri totale, orologio, doppiocontachilometri parziale e il display della temperatura del motore, le nuove funzioni includono: indicatore del carburante, indicatore dell’autonomia rimanente e indicatore di guida economica.
La Kawasaki Z800 è disponibile in sei colorazioni: Candy Flat Blazed Green/Metallic Spark Black; Pearl Stardust White/Metallic Spark Black; Flat Ebony/Metallic Spark Black; Pearl Blazing Orange/Metallic Spark Black e Pearl Stardust White/Metallic Spark Black.

Motore di 806 cc per la Kawasaki Z800
Il motore quattro cilindri come detto e come si capisce già subito dal nome della moto cresce di cilindrata: l’alesaggio superiore aumenta la cilindrata da 748 cm3 a 806 cm3. Di conseguenza la coppia è elevata fin dai bassi regimi e la potenza si fa sentire, esplosiva agli alti regimi ma con una erogazione della potenza estremamente uniforme per offrire una accelerazione abbondante in qualsiasi marcia.
Visto il successo della Z750, per il mercato europeo è prevista una versione depotenziata da 35 kW.
Grazie alla cilindrata maggiorata,quattro cilindri è in grado di assicurare maggiori prestazioni a qualsiasi regime, in particolare a regimi medio-bassi, per una maggiore fruibilità nella guida di tutti i giorni e per un maggiore divertimento complessivo. I rapporti finali più corti completano il carattere del nuovo motore ed enfatizzano la maggiore accelerazione della Z800.
I condotti di aspirazione e di scarico, adattati alla maggiore cilindrata del motore, spostano la coppia massima a un regime inferiore per una maggiore spinta a regimi medio-bassi e una maggiore fruibilità nella guida di tutti i giorni.
Per compensare l’aumento di peso dovuto al diametro superiore dei pistoni, ne è stata ridotta l’altezza di 7 mm (da 47,2 mm a 40,2 mm). Anche i nuovi pistoni, più leggeri del 10% circa, determinano una riduzione del peso.
Il dispositivo di scarico integrato (previsto solo sulle ZR800A/B) posizionato all’inizio del silenziatore aiuta la regolazione dei flussi di retropressione ottenendo, così, una migliore risposta ai
regimi medio-bassi. Il sistema di scarico di tipo corto elimina il tubo di scarico centrale e utilizza un silenziatore più corto per ottenere un maggiore accentramento delle masse e un’immagine decisa da
streetfighter.
Al quattro cilindri è abbinato un cambio a sei rapporti che garantisce precisi innesti di marcia sia nell’uso urbano a bassa velocità che in quello su autostrade ad alta velocità. I rapporti finali più corti determinati dalla corona posteriore più grande contribuiscono alla maggiore accelerazione.

Telaio della Kawasaki Z800
Il potenziale da moto sportiva, la maneggevolezza dedicata al pilota, le prestazioni migliorate dal freno anteriore alle sospensioni e l’ergonomia più accurata aumentano la qualità dello chassis, già elevata nei precedenti modelli e tale da rendere la Kawasaki Z800 una moto adatta anche ai principianti, grazie alla maggiore tenuta di strada ed alla conseguente trazione su tutte le superfici stradali.
La geometria del telaio è stata sviluppata per esaltare agilità e maneggevolezza, consentendo anche una posizione di guida leggermente inclinata in avanti (abbassata in avanti, rialzata sul retro).
Per ridurre le vibrazioni del motore sul conducente, sono stati utilizzati supporti in alluminio fuso che consentono di posizionare punti di attacco anteriori del motore dietro al cilindro, vicino al baricentro del motore. Tramite l’utilizzo di una combinazione di attacchi rigidi e di gomma, la messa a punto del telaio conferisce una sensazione di stabilità e un elevato feedback. Il risultato è un controllo eccezionale che consente al conducente di capire sempre il comportamento della moto.
Sospensione anteriore è composta da una forcella rovesciata KYB con steli da 41 mm con regolazioni di compressione, estensione e precarico molla (solo su ZR800A/B. La forcella sulle ZR800C/D non è regolabile). La sospensione posteriore da ammortizzatore KYB Bottom-Link Uni-trak, ammortizzatore caricato a gas con serbatoio separato, regolabile in compressione estensione e precarico molla (solo su ZR800A/B. L’ammortizzatore delle ZR800C/D ha un corpo in acciaio, senza serbatoio esterno e presenta solo il precarico regolabile).
L’ammortizzatore è posizionato 20 mm a sinistra rispetto alla linea centrale della moto. In precedenza l’ammortizzatore era posizionato 38 mm a destra rispetto alla linea centrale della moto.
Riposizionando l’ammortizzatore sulla sinistra, il silenziatore sulla destra ha più spazio e il bilanciamento tra lato destro e sinistro è migliore.
All’anteriore c’è un doppio disco semi-flottante da 310 mm a margherita con doppia pinza a 4 pistoncini opposti, mentre al posteriore un disco singolo da 250 mm a margherita con pinza a singolo pistoncino (Solo sulle ZR800A/B/D. La ZR800C presenta doppie pinze a doppio pistoncino).
La Kawasaki Z800 equipaggiata con ABS (solo per ZR800B/D) monta un’unità di controllo ABS Nissin dedicata alla moto, compatta e leggera. L’unità è posizionata sotto la  ella del conducente, lasciando libero più spazio per lo scomparto sotto la sella del passeggero.
La Kawasaki Z800 pesa 229 kg che si controllano da una sella alta 834 mm da terra.

TAGS:
Articoli più letti
RUOTE IN RETE