USATA
cerca auto nuove
NUOVA

La Brought Superior SS100 di Lawrence d’Arabia torna in vita

La moto usata da Lawrence d’Arabia, la Brought Superior, è rinata grazie ad un appassionato del marchio che ha acquistato la compagnia e dato un restyling ad una moto che già negli anni ‘30 volava ai 160km/h, quando era un miracolo arrivare a 100km/h. Costa 61.000 mila euro.

Brough Superior è il marchio d’eccellenza motociclistica anni ‘20-’40, motociclette che venivano soprannominate “le Rolls Royce delle moto”, di cui anche il colonnello Lawrence d’Arabia era appassionato. Egli morì proprio in sella ad una Brought Superior SS100.

Il modello SS80 stava a significare 80 miglia/orarie, mentre la SS100, se tradotta in Km, ci dice che la moto arriva ai 160Km/h. Sono passati 90 anni da quando la prima SS100 venne prodotta, ed il grande appassionato inglese Mark Upham, dopo aver acquistato il marchio ha presentato una nuova versione della mitica Brough Superior ad EICMA 2014.

Con l’aiuito del designer francese Thierry Henriette, Mark Upham ha ricreato qualcosa di davvero unico. Il motore è un bicilindrico a V di 1000cc, al pari dell’originale, e verrà assemblata da Boxer Design a Tolosa. I componenti di questa “Rolls Royce delle moto” sono prevalentemente in titanio ed alluminio, derivati dalle tecnologie aerospaziali per essere il più possibile leggeri e resistenti.

Il motore portante ed una forcella in magnesio sono alcuni esempi dell’estrema qualità di questa bicilindrica. I due scarichi ben distanziati ed il codino dal design raffinato saltano subito all’occhio, al pari del serbatoio dalla forma ricercata. 
 

La Brought Superior SS100 è stata pensata in tre colorazioni diverse, anche se sarà possibile personalizzarla nel modo che più piace. Si parte con la Traditional in alluminio lucidato per poi passare al Titanium che gioca sul contrasto con le parti lucide e oer finire il Full Black grigio scuro. 
Molto bella, l’idea però colpisce meno del prezzo: serviranno infatti 61.000€ per farsi portare a casa questo gioiellino. 

Articoli più letti
RUOTE IN RETE