USATA
cerca auto nuove
NUOVA

Metzeler Racetec RR, come raccoglie l’eredità di Interact

La casa dell'Elefantino presenta le Metzeler Racetec RR, gomme ad alte prestazioni con le quali ci si può permettere di tutto: La mescola K3 infatti si scalda molto in fretta su strada, permettendo però di affrontare anche giornate in pista. Le K2 e K1 invece sono state pensate per un utilizzo più corsaiolo.

Il pneumatico Metzeler Racetec RR và a sostituire il Racetec Interact, che fino ad ora è stato uno tra i più apprezzati tra chi possiede una sportiva e non disdegna la pista. La casa dell’elefantino ha alzato ancora l’asticella, migliorando un prodotto già di per sé ottimo. Come sul modello precedente le mescole disponibili sono tre, ovvero (dalla più morbida alla più dura) K1, K2 e K3.

La K3 è sicuramente quella che lascia impressionati per come è in grado di destreggiarsi tra strada e pista, si scalda infatti nel tempo di “due rotatorie” ed offre una sicurezza in piega davvero apprezzata. 

Una volta varcato il cancello della pista però, la K3 si scalda in fretta (senza bisogno di termocoperte) e regala un feeling immediato capace di durare per diverse pistate. La gomma non cede facilmente tra i cordoli, ma quando viene pesantemente sforzata avvisa con debito anticipo, dando così tutto il tempo per affrontare la situazione. 
 
Gli intagli sono da corsaiola e ricordano quelli della Diablo Supercorsa, infatti Metzeler (per chi non lo sapesse) fa parte ormai da anni del gruppo Pirelli. Questo però non significa affatto che si tratti di un marchio di qualità inferiore, è invece una conformazione diversa del pneumatico a far preferire l’una o l’altra gomma.  

K2 e K1 sono invece pneumatici racing, pensate per gli assidui frequentatori dei circuiti e che per una resa ottimale necessitano di essere scaldati. Qui si è ad un livello superiore, tra i più alti tra i pneumatici intagliati. Il grip infatti è veramente molto alto, e anche lanciati sul rettilineo la stabilità rimane impeccabile.

Metzeler ha sviluppato questi pneumatici per affrontare le gare su strada come il TT dell’Isola di Man che inizierà tra qualche giorno e per il quale servono davvero degli ottimi pneumatici oltre al fatto che l’asfalto è molto diverso da quello che troviamo in pista, perché essendo stradale offre meno grip.

Articoli più letti
RUOTE IN RETE